25/06/2024
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Biologico vuol dire pace

Biologico vuol dire pace
No ai datteri insanguinati da Israele! appello alla dirigenza di Natura Si: sospendere immediatamente la vendita dei prodotti da Israele
Spettabile Redazione,
in allegato il testo di una petizione inviata alla Direzione di Natura Si, la catena di negozi di prodotti bio, che mette in vendita alimenti provenienti da Israele.
A seguito della carneficina compiuta dall’esercito israeliano nella striscia di Gaza, in molti Paesi sono partite campagne di boicottaggio nei confronti dello Stato Sionista e anche in Italia, negli ultimi giorni, si è levata alta, dalle Università, la voce di protesta studenti e docenti per le condizioni in cui versa la popolazione palestinese.
L’appello alla dirigenza di Natura Si è stato sottoscritto da alcune centinaia di persone in diverse città e la raccolta delle firme proseguirà nei prossimi giorni.
Contiamo sullo spazio che vorrete dare all’iniziativa.
Cordiali Saluti
Maurizio Fratta, Alfredo Fasola


ALLA DIREZIONE DI NATURA SI’

BIOLOGICO VUOL DIRE PACE

Ovvero NO AI DATTERI INSANGUINATI DA ISRAELE

Siamo un gruppo di consumatori (e agricoltori) biologici che apprezza il faticoso e pluridecennale sforzo della catena Bio Natura Sì, per dare cibo sano e biologico a migliaia di consumatori come noi.

Ma non possiamo nel contempo essere ciechi e immobili di fronte al genocidio di Gaza (vedi ultima strage di civili in cerca di pane e farina) da parte dell’esercito di Israele: 30.000 civili palestinesi uccisi in 5 mesi!

Per questo vi chiediamo di sospendere immediatamente l’acquisto e la vendita nei vostri scaffali dei datteri e di altri prodotti targati Israele.

(seguono le firme)



Maurizio Fratta, Alfredo Fasola

Inserito lunedì 15 aprile 2024


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 7092543