09/07/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Contro l'ambiente è guerra

Contro l'ambiente è guerra
La zootecnia è un fatto nazionale, ma non interessa l'informazione


 
La cronaca locale in questi giorni è un bollettino di guerra. Una guerra combattuta da anni contro l'ambiente. E le battaglie hanno il nome di Bettona, Marsciano, Sant'Enea, coste del lago Trasimeno ecc.
Perché la zootecnia non è un fatto locale, ma regionale e addirittura nazionale con il sistema delle soccide. Anche se quello che è successo a Bettona rappresenta il più alto livello di disprezzo del territorio.
Non si comprende, o si comprende benissimo, come mai quello che sta succedendo non sembra interessi l'informazione nazionale. Eppure è un segnale forte di come per anni non si è saputo o voluto coniugare lo sviluppo con il rispetto delle più elementari regole sul riconoscimento dell'ambiente come diritto inviolabile.
La situazione è così grave che sembra sempre più evidente come si stia strutturando una trama oscura di un sistema di potere probabilmente trasversale.
Adesso tutto non dovrà risolversi con il solito teatrino dello scarico delle responsabilità, con i machiavellismi legali, i ricatti incrociati, i tentativi di archiviazioni ecc., cui, purtroppo, cominciamo ad abituarci.
Ne va della tenute del sistema sociale regionale sempre più costretto fra interessi illeciti venuti da fuori dell'Umbria e le tante piccole e grandi conventicole autoctone. Tanto che è sempre più difficile distinguere gli uni dalle altre, nella acquiescenza generale al limite dell'omertà.
Alla fine l'intera nostra collettività potrebbe ritrovarsi sempre più opaca e senza speranze.




Direttivo Circolo Legambiente Perugia

Inserito lunedì 3 agosto 2009


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5220422