17/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La gestione dei rifiuti

La gestione dei rifiuti
Conferenza stampa, sabato 7 novembre

ORE 11 SALA FIUME PALAZZO DONINI

L'associazione LaperugiachevogliAmo nasce nel 2009 per sostenere la campagna elettorale della lista civica Perugia 5 Stelle, campagna elettorale terminata con un ottimo risultato per la lista civica.

Da subito l'associazione si è attivata per dare corpo ai propri principi e scopi sociali, promuovere l'educazione civica e la socialità, valorizzando il territorio e le attività locali.

Oggi l'associazione si vuole occupare di un tema annoso, la gestione dei rifiuti, sembra essere "tutto a posto" ma non è così.

A marzo di quest'anno si è chiusa la gara europea per l'appalto della gestione rifiuti nell'ATO2, la gara è stata vinta da GESENU Spa, un appalto di 15 anni, una eternità.

La gestione dei rifiuti nella regione viene regolata dal Piano Regionale Gestione Rifiuti, una legge, con progetti e obiettivi chiari.

Il precedente PRGR è stato un fallimento, per anni non sono state applicate le norme previste e non sono stati fatti controlli adeguati e omogenei sui comuni e i loro comportamenti, la situazione che ne è derivata è improvvisazione e assenza di progetti a lungo termine.

E' proprio questo il problema, le leggi e i piani regionali sono quinquennali e gli appalti durano quindici anni, un disallineamento pericoloso e dannoso, sulla gestione dei rifiuti occorre lungimiranza e chiarezza, controlli severi e informazione costante, trasparenza e certezza dei dati.

Troppe volte assistiamo ai balletti delle cifre sulle quote di differenziata, smaltimento e saturazione delle discariche.

Oltre a questo si aggiunge una situazione preoccupante sul fronte dell'etica, la GESENU, negli ultimi due anni è stata colpita da due provvedimenti sanzionatori, il primo nel 2008 per inquinamento del torrente mussino (Pietramelina) e la seconda quest'anno per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi, questa società dovrà gestire un bene comune, un patrimonio dei Cittadini per i prossimi quindici anni, qualcosa non và.

Non siamo tranquilli, per noi non è "tutto a posto", non possiamo perdere altro tempo prezioso, vogliamo sapere quali azioni verranno intraprese su questo fronte, sia dal Comune di Perugia che da parte dei vertici regionali.

Ricordiamo alle istituzioni che esiste una crisi economica e occupazionale gravissima, la gestione dei rifiuti e la valorizzazione dei materiali post consumo può essere una risposta valida ed efficace, sono le istituzioni locali che devono guidare e progettare il futuro dei Cittadini e non le SPA.

Domani verranno presentati alla stampa documenti e relazioni elaborati su questo specifico fronte.



LaperugiachevogliAmo


Inserito venerdì 6 novembre 2009


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5032801