22/04/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il Diario dal Liceo - 1

Il Diario dal Liceo - 1
La scuola raccontata da chi va a scuola
Come tutti gli anni verso la metà di Settembre, con l’arrivo delle prime piogge che spazzano via l’aria estiva e i tanto cari mesi caldi, è ricominciata la scuola. L’atmosfera che si respira davanti ai cancelli dei vari istituti è molto particolare: c’è un misto di gioia e di amarezza allo stesso tempo che è facile da comprendere. Nessuno è ovviamente contento di doversi “sorbire” 8-9 mesi di interminabili spiegazioni, compiti in classe e interrogazioni. Per non parlare poi degli “antagonisti” degli studenti, i professori. A vederli sembrano loro i più dispiaciuti, come se fare l’insegnante non fosse il lavoro per cui hanno a loro volta studiato tanti anni. Quest’anno in fondo si può anche comprenderli: con la nuova riforma alcuni di loro si sono visti togliere il posto a causa dei tagli imposti dal Ministero con motivazioni almeno discutibili (alcuni “rumors” parlano di gente licenziata per il semplice fatto di non avere una famiglia da mantenere). Fosse solo questo il problema in fin dei conti si potrebbe dire che per la sponda dello studente non va poi così male, ma purtroppo le incognite sono altre e sono davvero tante: manca il personale che sostituisca i docenti assenti, mancano i soldi per effettuare progetti extra-scolastici e le gite.
Addirittura ad alcune scuole il Ministero dell’Istruzione non ha inviato nemmeno i soldi per comprare il sapone. Come se tutto ciò non bastasse ci si è messo pure lo spauracchio dell’influenza suina che complica ulteriormente una situazione già difficile di per se. Anche nella realtà in cui vivo i guai non mancano: un esempio lampante è stato quello di dover ricominciare senza poter utilizzare né i vari laboratori di cui la mia scuola dispone né la palestra. La causa? Lavori di ristrutturazione cominciati durante il periodo estivo e non ancora terminati. In fondo siamo tutti nella stessa barca. Possiamo perciò dire che il prologo non è stato dei migliori, si sente immediatamente entrando in un qualsiasi istituto che non si è cominciato come si sperava, ma dopotutto è solo l’inizio di un lungo cammino che ha come traguardo, una data, lontana ma vicina: 10 Giugno 2010.


Nicolò Canonico

Inserito domenica 25 ottobre 2009


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5592858