22/01/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Approvato oggi il decreto sul Nucleare

Approvato oggi il decreto sul Nucleare
Via i Cantieri nel 2013 e produzione nel 2020



Il decreto del Governo sul nucleare bypassando le Regioni, rischia di 
costituire un potenziale pericolo alla sicurezza degli Italiani, oltre 
che reiterare l'oramai quotidiano calpestamento della trasparenza e 
del diritto alla partecipazione.  Stabilire che la localizzazione 
delle centrali sarà decisa da privati, peraltro non scelti attraverso 
gare pubbliche , ma su disposizione del Consiglio dei Ministri (che si 
sostituisce alle Regioni) va contro qualsiasi logica federalista e 
lede anche l'ultima parvenza di  partecipazione rappresentativa. Il 
Consiglio dei Ministri deciderà non solo la localizzazione delle 
centrali ma anche  il destino delle scorie radioattive che, in assenza 
di un deposito nazionale verranno stoccate presso le centrali stesse, 
aumentando il rischio potenziale in caso di incidenti!
Un decreto arrogante, anticostituzionale  che rischia di favorire  il 
prezzolamento di amministrazioni compiacenti e l'interessamento della 
malavita organizzata nella gestione delle tangenti e degli affari che 
possono essere immaginati colossali.  In più c'è il rischio concreto 
che le forme partecipative istituzionali verranno di fatto trasformate 
in azioni di convincimento e di imbonimento dell'opinione pubblica a 
spese del contribuente.
Non possiamo continuare a stare zitti, guardare ed accettare.


10 Febbraio 2010



Claudio Santi, Portavoce di Perugia Civica

Inserito giovedì 11 febbraio 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5462844