02/06/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> PROCEDURE E OPPORTUNITA' DEL COMPRARE VERDE

PROCEDURE E OPPORTUNITA' DEL COMPRARE VERDE
24 FEBBRAIO 2009


SALA DEL CONSIGLIO PROVINCIALE - PIAZZA ITALIA 11, PERUGIA

 

 

MATTINA - ORE 9.30/13.00

LO STATO DELL’ARTE E LA SITUAZIONE NORMATIVA
La prima parte del seminario parte dal presupposto che oggi negli enti pubblici esiste una diffusa sensibilità e disponibilità a favore dell’acquisto di beni e servizi ecocompatibili.
Esiste la buona volontà, ma prevalgono ancora le insicurezze su come inserire i criteri ambientali negli appalti, le paure che i prodotti e servizi più ecologici costino di più e i dubbi sulla loro performance in paragone ai prodotti convenzionali.
In una mattinata dall’impostazione operativa sarà presentato il quadro normativo partendo dalla L.R. n° 18/08 ma più che altro si discuteranno esperienze e suggerimenti per rispondere alla legislazione europea e regionale di arrivare e superare il 30% di acquisti verdi.

Saluti e apertura del laboratorio

Raffaello Di Benedetto, Direttore Area Ambiente e Territorio, Provincia di Perugia

Introduzione ai Lavori
Oliviero Dottorini, Presidente 1° commissione e relatore della legge regionale “Promozione degli acquisti pubblici ecologici e introduzione di aspetti ambientali nelle procedure di acquisto di beni e servizi delle amministrazioni pubbliche”

Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti: sostenibilità ambientale dei consumi pubblici
Andrea Monsignori, Servizio Qualità dell’Ambiente, Regione Umbria

L’efficienza energetica negli acquisti verdi, il progetto PRO-EE
Maurizio Zara, Alleanza per il Clima Italia

Le iniziative verdi di CONSIP per la PA
Lidia Capparelli, Direzione Acquisti in Rete P.A., CONSIP

L’esperienza di Ferrara
Maurizio Abbati, Comune di Ferrara, Partner Progetto Pro-EE


POMERIGGIO - ORE 14.30/16.30

ASPETTI PRATICI E SUGGERIMENTI PER L’INTRODUZIONE DI CRITERI AMBIENTALI NEGLI ACQUISTI
La seconda parte del seminario, presenterà in una prospettiva applicativa aspetti pratici e suggerimenti per inserire nei bandi, nei capitolati e nelle gare d’appalto criteri ambientali.
L’esperienza europea, come quella italiana, ha verificato come una delle barriere per una larga diffusione degli acquisti più ecologici di beni e servizi la mancanza di know-how degli enti pubblici sulle caratteristiche dei prodotti ecocompatibili e sulla corretta impostazione degli appalti. Il pomeriggio presenterà una sintesi comprensiva dei criteri ecologici per i principali gruppi di prodotti e servizi e mostrerà come inserirli in modo corretto negli appalti pubblici.

Introduzione ai lavori
Karl-Ludwig Schibel, Alleanza per il Clima Italia

Il GPP della Provincia di Perugia
Roberta Burzigotti, Dirigente staff Certificazione Ambientale e Provincia Verde, Provincia di Perugia

Iniziative e programmi del Forum A21L Alta Umbria sul GPP
Federico Ciarabelli, Assessore all’Ambiente, Comune di Umbertide e Coordinatore Forum A21L Alta Umbria

Aspetti normativi e programmi triennali per gli acquisti verdi di enti pubblici
L’introduzione dei criteri ecologici nei bandi e capitolati di gara
Silvano Falocco, Ecosistemi

Dibattito conclusivo


La partecipazione è gratuita. E' necessaria la registrazione.

Scaricate il programma e la annessa scheda di registrazione da restituire entro il 19 febbraio a
Alleanza per il Clima Italia
Fax. 075 855 4321
coordinamento@climatealliance.it




Inserito giovedì 11 febbraio 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5171713