27/05/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> IMMIGRATI. MANIFESTAZIONE DI GRANDE CIVILTA’

IMMIGRATI. MANIFESTAZIONE DI GRANDE CIVILTA’
Necessarie politiche giuste per favorire integrazione e diritti. Una giornata senza migranti rappresenta una perdita culturale e di progresso


"La giornata senza immigrati è stata un'occasione per far riflettere tutti sul fatto che le leggi e le politiche messe in atto dal governo Berlusconi sono servite solamente a creare inaccettabili discriminazioni e a trattare gli immigrati come esseri senza diritti e senza tutele, da sfruttare attraverso il lavoro nero. Lo sciopero degli immigrati di oggi ci dimostra che se si fermano loro, si blocca tutto il paese e che sono necessarie politiche giuste per favorire in ogni modo integrazione e diritti. Una giornata senza immigrati non è per l' Italia soltanto una perdita economica, ma anche e soprattutto una perdita culturale e di progresso." Con queste parole il capogruppo dell’Italia dei valori in Consiglio regionale Oliviero Dottorini ha commentato "24 ore senza di noi" che si è svolta oggi dalle ore 14,30 a Perugia, alla quale l’esponente dell’Italia dei valori ha partecipato aderendo in maniera convinta.
“Per questi motivi – conclude Dottorini – è stato importante essere al fianco delle persone che oggi hanno manifestato, così come è importante ribadire la nostra contrarietà al reato di clandestinità, previsto solo in Italia fra i vari paesi del mondo, perché condanna le persone non per quello che fanno, ma per quello che sono”.

Perugia, 1 marzo 2010



Oliviero Dottorini

Inserito martedì 2 marzo 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5164501