24/01/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Israele: restrizioni in vista per le ONG

Israele: restrizioni in vista per le ONG

Ieri, 19 membri del Parlamento Israeliano (appartenenti alla coalizione governativa e al partito Kadima) hanno presentato un disegno di legge per proibire la registrazione di qualsiasi organizzazione non governativa (ONG) se "esistono ragionevoli basi per concludere che l'associazione fornisce informazioni a entita' straniere o e' coinvolta in pratiche legali all'estero contro importanti funzionari governativi israeliani o ufficiali dell'esercito israeliano per crimini di guerra".

 

Per meglio chiarire il contesto: Nelle ultime settimane, in risposta alla crescente presa di mira delle organizzazioni per i Diritti Umani da parte di organizzazione dell'estrema destra come Im Tirzu, di parlamentari israeliani e di certi prominenti giornalisti locali, il nostro Direttore Esecutivo ha preso l'iniziativa congiunta di creare un nuovo forum di Direttori allo scopo di affrontare le recenti accuse e la proposta legislazione riguardante la comunita' dei Diritti Umani in Israele. Il forum intende iniziare un programma di un anno di pianificazione strategica coinvolgendo personale e dirigenti di ciascuna organizzazione per identificare strumenti pratici per fare fronte alle minacce alle liberta' civili, alla democrazia e al pluralismo nelle societa' democratiche.

 

In allegato il primo comunicato stampa congiunto. Ringraziamo per l'aiuto a divulgare queste notizie alla vostra stampa, persone e istituzioni interessate.

.....

......

 

Gila Norich

Director of Development

Physicians for Human Rights- Israel

Tel: +972 3 5133 102

www.phr.org.il

 

 Comunicato.pdf


Inserito marted́ 4 maggio 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5465679