26/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Commissione speciale: primo obiettivo, cancellare il "porcellum" in salsa umbra

Commissione speciale: primo obiettivo, cancellare il "porcellum" in salsa umbra
“Eliminare il listino dei nominati e restituire ai cittadini il diritto di scegliersi i propri rappresentanti nelle istituzioni"

COMMISSIONE SPECIALE. DOTTORINI (IDV): PRIMO OBIETTIVO CANCELLAZIONE "PORCELLUM" IN SALSA UMBRA


 

“Il primo obiettivo della commissione per le riforme dovrà essere quello di rivedere una legge elettorale antidemocratica, cancellando il listino dei nominati dai partiti e le storture di un meccanismo che consente di avere più eletti a chi ha meno voti. A questo proposito fa piacere constatare che anche da parte di forze che appena pochi mesi fa hanno approvato con convinzione questo porcellum in salsa umbra, ci sia la presa di coscienza e la volontà di giungere a una revisione della legge che consenta ai cittadini di scegliere i propri rappresentanti nelle istituzioni, sottraendo alle segreterie di partito la nomina dei consiglieri regionali". Con queste parole Oliviero Dottorini, capogruppo dell'Italia dei Valori in Consiglio regionale, commenta l'istituzione della commissione speciale per le riforme da parte del Consiglio regionale.
"Si tratta di un atto importante, che per quanto ci riguarda deve aprire la strada a una revisione radicale della legge elettorale regionale, eliminando il listino di nominati per far posto ad un percorso democratico di vera partecipazione popolare. L'attuale legge elettorale rappresenta un vero e proprio furto di democrazia, una truffa a danno degli elettori che rischia di allontanare ancora di più i cittadini dalla politica e che ha impedito a una fetta di società umbra di essere rappresentata. Per noi che nella scorsa legislatura siamo stati l’unico gruppo a votare contro questa legge, è motivo di soddisfazione cogliere oggi la volontà di un'inversione di rotta da parte di diverse componenti del Consiglio. E' per questo - conclude Dottorini - che non faremo mancare il nostro contributo alla commissione per restituire ai cittadini la libertà di scegliere e alla sovranità popolare la dignità che le è dovuta in una democrazia".

Perugia, 14 settembre 2010



Oliviero Dottorini

Inserito mercoledì 15 settembre 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5042327