27/09/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Nasce l'Associazione culturale "Rina Gatti"

Nasce l'Associazione culturale "Rina Gatti"
Per la salvaguardia della memoria e del valore della comunicazione tra le generazioni

Nella  settimana - durante la quale nel Consiglio Comunale di Perugia, su proposta del consigliere Francesco Mearini, tutti i gruppi politici hanno approvato all'unanimità una mozione che “impegna il Sindaco e la Giunta a rendere omaggio a Rina Gatti come tributo alla forza letteraria di una donna di umili origini che ha fondato sul rapporto con le gio-vani generazioni le basi per una crescita culturale e sociale all’insegna della solida-rietà e della conoscenza”  -  è stata fondata anche una Associazione Culturale senza scopo di lucro intitolata alla scrittrice contadina.

Giovedì 23 settembre si sono riuniti la Prof.ssa Luciana Brunelli, l'attrice e regista Mariella Chiarini, la Prof.ssa Floriana Falcinelli, la prof.ssa Marcella Falcinelli, la prof.ssa Carmen Finamore, il regista Gino Goti, il prof. Renzo Zuccherini ed il figlio della scrittrice Giovanni Paoletti per dare vita alla "Associazione Culturale RINA GATTI - per la salvaguardia della memoria e del valore della comunicazione tra le generazioni".

Gli scopi definiti dallo Statuto che regolerà la vita  dell'Associazione sono infatti quelli di:
- diffondere l'interesse per la memoria storica individuale e collettiva
- facilitare lo scambio di comunicazione ed il passaggio della memoria tra le generazioni
- stabilire collaborazioni con genitori, nonni ed educatori al fine di valorizzare la memoria  in quanto bene della persona
- proporsi come punto di riferimento e di aggregazione nel nome di interessi culturali, di maturazione e crescita umana e civile rivolta alle nuove generazioni.

In particolare l'Associazione opererà per il raggiungimento di questi scopi attraverso la prosecuzione dell'iniziativa, che tanto successo ha riscosso nelle precedenti edizioni, riguardante le scuole della provincia di Perugia, che è il concorso "Premio Nonna Rina", giunto alla sua Vª edizione, che coinvolge nonni e nipoti nel realizzare insieme le opere concorrenti.

L'Associazione è aperta a tutti coloro, persone ed enti, che sono interessati a collaborare perché sia salvaguardata la memoria come valore in un momento storico nel quale la fragilità dei nuclei familiari e la tendenza alla omologazione, alla banalizzazione e alla eccessiva considerazione del presente rischia di far crescere generazioni "senza memoria".
Un rischio che coinvolge sia i soggetti della comunità locale che smarriscono le radici e le coordinate della propria appartenenza identitatia che i nuovi arrivati provenienti da altre culture che non hanno modo di conoscere e di confrontarsi con i valori e la memoria della comunità che li accoglie e nella quale vogliono integrarsi.

Il concorso "Premio Nonna Rina", nato proprio per ricordare il contributo su questi temi della scrittrice contadina e la grande attenzione da lei dedicata alle scuole con un progetto portato avanti fino agli ultimi giorni di vita, prenderà dunque il via quest'anno con un nuovo forte impulso che viene dall'impegno di persone attive nella scuola, nell'università e nella cultura della nostra regione e che sono fermamente convinte della necessità e dell'opportunità che la collaborazione tra istituzioni e società civile sia fondamentale su queste tematiche.

La settimana di eventi che riguardano Rina Gatti si concluderà sabato 25 con la rappresentazione dello spettacolo "Ma...donna" di e con Caterina Fiocchetti, ispirata alla vita e alle opere di Rina Gatti con l'accompagnamento musicale di Luca Ricci, presso la Casa di Quartiere di Castel del Piano alle ore 17,00 con ingresso gratuito, occasione nella quale si celebreranno i primi 5 mesi di apertura di questa struttura moderna e accogliente che è divenuta un punto di riferimento e di sostegno per la comunità locale oltre ad essere un esempio da seguire anche negli altri quartieri cittadini.




Inserito venerdì 24 settembre 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5315139