21/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Costituito il Coordinamento dei consumatori umbri

Costituito il Coordinamento dei consumatori umbri


29 OTTOBRE 2008

      Le Associazioni di consumatori e utenti ACU, ADICONSUM, CITTADINANZATTIVA, LEGA CONSUMATORI E MOVIMENTO DIFESA DEL CITTADINO hanno costituito un coordinamento finalizzato ad affrontare in maniera congiunta e con azioni comuni tematiche di interesse strategico per i consumatori-utenti.
      Le tematiche su cui il C.C.U. svilupperà azioni comuni nel primo semestre di funzionamento sono le seguenti:
- Proposta di nuova Legge regionale in materia di tutela dei consumatori e utenti.
- Tutela della salute e Piano Sanitario.
- Farmer Markets e Gas.
- Appalti.
- Piano regionale rifiuti.
- Consulta comunale di Perugia - Piano di interventi a tutela dei consumatori e utenti (la cui adozione da parte del Consiglio comunale è prevista al 30 novembre 2008).
- Servizi pubblici e Carte dei Servizi.
- Prezzi:
richiesta di ripresa Tavolo regionale prezzi con un’impostazione nuova, non più la concertazione, ma con un intervento istituzionale che definisca un paniere di beni essenziali su cui le associazioni di categoria e la grande distribuzione assumano impegni precisi in termini di calmierazione.
     
Tra le azioni più importanti già intraprese vi sono le seguenti:
a) Piano Sanitario Regionale
- le scriventi Associazioni hanno richiesto l’attivazione della partecipazione così come previsto dall’art. 14 del D.lgs. 502/1992 e dall’art. 28 della Legge Regionale 3/1998, le quali disposizioni prevedono la partecipazione dei cittadini in forma singola ed associata alla fase della programmazione nonché a quella della valutazione della qualità dei servizi;
- hanno presentato un documento al Tavolo tecnico regionale in data 24/09/2008, chiedendo che una sezione specifica del Piano sia dedicata alla partecipazione, in linea con il principio della centralità del cittadino-utente nella strutturazione e fruizione dei servizi sanitari;
- hanno chiesto, congiuntamente al Forum del III Settore, la prosecuzione della partecipazione mediante un incontro con l’Assessore alla Sanità, Maurizio Rosi, da cui attendono riscontro.

b) Piano Sociale
- richiesta, congiuntamente al Forum del III Settore, di un incontro all’Assessore alle Politiche e Programmi Sociali, Damiano Stufara, da cui attendono riscontro.

- azioni per favorire lo sviluppo di strumenti alternativi di lotta al caro vita, innalzamento della qualità del cibo che si acquista, nonché del consumo critico, mediante la creazione di Gruppi d’acquisto solidali e strumenti analoghi.

d) Legge regionale in materia di tutela dei consumatori
proposta di modifica della Legge regionale in materia di tutela dei consumatori, già presentata in bozza all’Assessore allo Sviluppo economico e tutela consumatori, Mario Giovanetti, da cui si attende riscontro.
 
      NOTA
      Il Coordinamento non ha soggettività giuridica né si sostituisce in alcuna misura alle Associazioni firmatarie, le quali conservano piena autonomia e capacità di agire.
      Si fa presente che, come emerso nella recente Sessione del CNCU (Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti), svoltasi a Saint Vincent nel mese di ottobre c.a., la via verso un coordinamento delle attività costituisce strada intrapresa in più Regioni, con buoni risultati sul piano dell’innalzamento della qualità dell’attività svolta dalle Associazioni di Consumatori e Utenti, le quali si trovano sempre più spesso a dover fronteggiare impegni e sfide che richiedono una crescente specializzazione e strutturazione.
      Per quanto detto, l’iniziativa de qua deve essere intesa come segnale di una ferma volontà di crescita e maggiore responsabilizzazione del consumerismo umbro.

_____________________________________________________________
            



Coordinamento Consumatori umbri


Inserito giovedì 30 ottobre 2008


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5037619