02/06/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il Governo birmano in esilio

Il Governo birmano in esilio
Dopo la liberazione di Aung San Suu Kyi, neo-cittadina onoraria di Perugia, arriva in città il Rappresentante del Governo Birmano in esilio - Giovedì 25 novembre


All'Università per Stranieri di Perugia, ospite del Festival Letterario "Bagliori d'Autore" quest'anno dedicato allo scrittore inglese George Orwell, si svolge un evento che, avviato la scorsa primavera, si trova ora al centro della più stringente attualità.
Giovedì 25 alle ore 17 nell'aula magna di Palazzo Gallenga si svolgerà infatti la più importante conferenza dedicata alla Birmania dopo la liberazione della leader dell'opposizione interna Aung San Suu Kyi.
Proveniente da Washington, dove risiede e dove svolge la sua attività per il Governo Birmano in esilio, giunge nella nostra città Beaudee Zawmin, figura di spicco degli esiliati birmani che ha svolto per molti anni un compito di rappresentanza degli oppositori birmani in esilio prima presso la Comunità Europea e poi presso le Nazioni Unite.
Zawmin sarà l'ospite d'onore della giornata e farà l'intervento più atteso, egli è anche co-fondatore dell'Associazione Italia-Birmania che ha sede a Monza ed è coordinata da Carlo Chierico, anche lui presente a questa giornata .
La conferenza, inserita nel festival letterario per il legame esistente tra Orwell e la Birmania, è stata organizzata da Giovanni Paoletti, autore anche della proposta che, raccolta dai consiglieri PD e portata poi al Consiglio Comunale di Perugia, ha deliberato la cittadinanza onoraria per Aung San Suu Kyi.
Parteciperanno diversi relatori di eccelleza, tra questi spiccano il Prof. Roberto Segatori, docente di Sociologia dei Fenomeni Politici autore di numerosi volumi e curatore di una rubrica sul quotidiano più diffuso della regione dal titolo "La fattoria degli animali" in riferimento proprio all'omonimo romazo di Orwell, e Flavio Lotti, il coordinatore della Tavola della Pace che è sempre stato in prima linea per richiamare l'attenzione sulla situazione birmana.
E' stato invitato anche il Sindaco del Comune di Perugia Wladimiro Boccali insieme a Francesco Mearini e Tommaso Bori, Consiglieri Comunali e primi firmatari della mozione per la concessione della cittadinanaza onoraria votata all'unanimità dal Consiglio cittadino, per consegnare copia della relativa pergamena all'ospite birmano.
La Conferenza sarà preceduta dall'inaugurazione di una mostra fotografica sul popolo Karen, una delle etnie che compongono l'arcipelago sociale birmano, realizzata da Fabio Polese, volontario dell'Associazione Comunità Popoli, che è entrato clandestinamente in Birmania per portare aiuti umanitari a quella popolazione.
Sarà proiettato anche un video esclusivo, un reportage realizzato dagli studenti di Rangoon autori della rivolta del 2007 che coinvolse tutta la popolazione ed i monaci buddisti e che fu repressa nel sangue dai militari al potere.
Darà il via alla conferenza un saluto del Rettore Stefania Giannini che si è sempre adoperata per mantenere alto il profilo internazionale e l'interesse verso le aree critiche del mondo da parte dell'istituzione universitaria perugina.




Inserito martedì 23 novembre 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5171663