26/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> L'Umbria dà il via alle Sentinelle sulla sicurezza stradale e non solo

L'Umbria dà il via alle Sentinelle sulla sicurezza stradale e non solo
Un progetto di recupero della cultura urbana fondate sulla partecipazione dei cittadini e sulla pratica della democrazia  
Lunedì 22 in occasione della giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada si è tenuto presso la Camera dei Deputati un incontro pubblico organizzato da Flg (Fondazione Luigi Guccione, ente morale sicurezza stradale  ). Sono intervenuti: Barbara Marinali direttore generale per le infrastrutture strdali Mit (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti). Pasquale Cialdini, direttore generale per la vigilanza e la sicurezza nelle infrastrutture Mit. Sergio Dondolini, direttore generale per la sicurezza stradale Mit. Roberto Cantiani, delegato del Sindaco di Roma per la sicurezza stradale. Maurizio Coppo, capo segreteria tecnica Consulta Nazionale Sicurezza Stradale. Antonio Marzia, area Uitp(Unione Internazionale Trasporto Pubblico). Roberto Romizi, Presidente Isde Italia (Medici per l'ambiente - International Society of Doctors for the Enviroment). Inoltre hanno aderito all'iniziativa diverse Amministrazioni: Regioni, Province, Comun fra le quali Perugia.
Durante l'incontro, che ha avuto momenti di confronti anche duri, sono stati indicati alcuni percorsi di lavoro per l'anno che verrà, cui si vede replicare proprio partendo dall' Umbria una nuova struttura organizzativa basata sulle "Sentinelle della sicurezza stradale", modello già sperimentato dai medici dell'ambiente a presidio dei territori locali. La fondazione si farà inoltre promotrice della realizzazione di una struttura nazionale formativa sui temi della sicurezza stradale e nuovi modelli di mobilità e sviluppo sostenibile, sono stati inoltre fissate date ed obbiettivi di nuove azioni di contrasto dell'incidentalità stradale in particolare verrà convocata una conferenza socio-sanitaria nazionale per predisporre servizi adeguati a ridurre i danni da incidente stradali e predisporre una Legge per le vittime. Verrà inoltre attività "La città delle reti" per discutere e riorganizzare le reti materiali (più Trasporto Pubblico Locale) dando centralità alla mobilità pedonale e ciclabile contrastando nei fatti gli inquinanti e le reti immateriali attività correlate per promuovere un "nuovo rinascimento" per le nostre città. Un progetto di recupero della cultura urbana (rapporto tra individualismo e comunitarismo, reti materiali e virtuali, trasporto privato e pubblico, manutenzione delle strade) che non può prescindere da Istituzioni efficienti fondate sulla partecipazione dei cittadini e sulla pratica, in ambito locale, della democrazia. Già da questa settimana sono previsti incontri con le Istituzioni locali.
Mary Mancinelli
rete sicurezza stradale Umbria
FLG- Fondazione Luigi Guccione - Ente Morale consulta nazionale

www.flg.it


Inserito venerdì 26 novembre 2010


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5042250