02/06/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La proposta di legge sui Gruppi di acquisto solidale va approvata

La proposta di legge sui Gruppi di acquisto solidale va approvata
Comunicato stampa del gruppo di acquisto solidale Gas-tone di Perugia


"La proposta di legge sui Gruppi di acquisto solidale è stata ampiamente partecipata, ci ha visti coinvolti sin dall'inizio e, se approvata, sarebbe la prima norma sui Gas (Gruppi di acquisto solidale) in Italia. Per questo ci sembra inopportuna e dannosa per tante famiglie di consumatori eco-responsabili la presa di posizione del Consigliere regionale Damiano Stufara". Commenta così Tony Pisano, ideatore e fondatore del gruppo di acquisto Gastone, operativo a Perugia da più di un anno e che conta circa 100 famiglie aderenti che settimanalmente si forniscono di cibi sani e di provenienza certa e controllata.

"Come gruppo di acquisto possiamo dire di condividere in pieno le norme proposte dai consiglieri Dottorini e Brutti che danno dignità ad una forma di commercio innovativa, rispettosa dell'ambiente e economicamente vantaggiosa per i cittadini e per i produttori locali".

 
Perugia, 23 dicembre 2010




Inserito venerdì 24 dicembre 2010


Commenta l'articolo "La proposta di legge sui Gruppi di acquisto solidale va approvata"

Commenti

Nome: Deborah
Commento: Qualche osservazione sul senso della "partecipazione"... se è vero che i membri dei Gas sono stati invitati a partecipare all'incontro preliminare, se non sbaglio questo si è tenuto in pieno agosto e con un preavviso di circa una settimana, insufficente per permettere ai gruppi di acquisto di consultarsi al proprio interno. Quando poi le proposte sono state elaborate e presentate in forma scritta (rifiuto della logica dell'aiuto economico, preferendo la messa a disposizione di spazi o di risorse promozionali/informative, rifiuto della necessità di formalizzarsi in associazione e dei limiti numerici posti...), sono state prontamente ignorate in sede di elaborazione della legge. Ma siamo sicuri che si possa parlare di percorso "condiviso e partecipato"? Stia bene la partecipazione di organismi che fanno parte della filiera corta (o accorciata) come il Godo, ma non si capisce come mai questa proposta di legge sui Gas non ha visto il coinvolgimento di alcun vero Gas...

Nome: Alessandro Vigiani
Commento: Il signor Tony Pisano è a conoscenza del fatto che il gruppo d'acquisto da lui gestito non è del tutto conforme ai criteri esposti nel documento di base dei GAS (v. http://www.retegas.org/index.php?module=pagesetter&func=viewpub&tid=2&pid=3) né alla definizione di GAS contenuta nella legge 244/2007. Per questo in ogni sua esternazione pubblica sta bene attento a non attribuire al gastone la qualifica di "solidale". Lascio a voi il giudizio su quale possa essere stata la partecipazione all'elaborazione di una legge sui gruppi d'acquisto solidale che ha visto coinvolti esclusivamente soggetti quali i GODO e, appunto, il gastone, che non possono dirsi tali.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5171744