27/01/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Retrò Film Festival

Retrò Film Festival
Dal 10 al 13 maggio


CINEMATOGRAFO COMUNALE SANT'ANGELO - PERUGIA - Via Lucida, 6


A Perugia nasce una nuova iniziativa culturale, il 'Retro Film Festival' da una collaborazione tra Associazione Culturale Argo, Comune di Perugia-Informagiovani e Poliche Giovanili, Cinematografo Sant'Angelo e Università per Stranieri di Perugia. Il Festival si propone come rassegna cinematografica di film d'essai e non solo: sarà una quattro giorni in cui si susseguiranno numerose proiezioni e interverranno molti ospiti.
Perchè Retro film festival? "Retro" perché il nostro festival si propone di andare oltre alle apparenze, al consueto, a tutto ciò che per tutto l'anno il cinema ci ha proposto e che ha avuto un largo successo di pubblico, proponendo titoli ricercati e di grande valore artistico. Al di là delle rosse tende del sipario.
'Retrò' perché il nostro festival cercherà anche di riproporre grandi film del passato vicino e lontano, che hanno ispirato cineasti di ogni età ed affascinato il pubblico e le nuove generazioni: Comprendere il futuro nello specchio del passato.
Nel Programma: Rassegna 'Visioni d'oriente' Guardare ad oriente è da sempre stata un'attrattiva per l'uomo occidentale, cercare di capire un mondo considerato lontano e misterioso. Porsi continue domande su strani costumi e tradizioni, ritrovandosi spesso con risposte impresse nei gesti e nelle emozioni che ci legano tutti come uomini; è bello rivedere le proprie lacrime per un amore finito riflesse in quelle di un altro uomo, lontano migliaia di chilometri, condividere con lui il dolore, se pure in due universi culturali profondamente distanti. Conoscere il cinema orientale, dalla Russia alla Cina, dalla Corea al Giappone, fino a tornare in Iran e nel medio oriente, può aiutarci a capire mondi diversi dal nostro, e a farci capire come la globalizzazione ci stia al contempo unendo e distruggendo.
Il cinema puro tra sogno, grottesco e satira sociale Un maestro indiscusso del cinema puro è Federico Fellini, in lui l'espressione estetica si fonde con il messaggio, sempre che ce ne sia uno, si raggiunge l'apice della ricerca dell'arte per l'arte. Così fu anche per altri grandi intrattenitori come Alfred Hitchcook e in parte in Louis Bunuel. In Bunuel lo sfondo grottesco, surreale serve spesso da satira sociale, mettendo in evidenza i vizi della società contemporanea.

L'ingresso a tutti gli spettacoli sarà totalmente gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili e le proiezioni saranno effettuate nella suggestiva cornice del cinematografo Sant'Angelo di Corso Garibaldi e allo Spazio Terra Informagiovani di Piazza del Melo, a due passi da via Pinturicchio. Tutte le informazioni a riguardo possono essere consultate nel sito ufficiale del Festival:

http://retrofilmfestival.blogspot.com




Inserito lunedì 9 maggio 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5006156