26/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Petizione popolare sul Piano regionale dei rifiuti

Petizione popolare sul Piano regionale dei rifiuti
Saranno raccolte firme in tutta la regione

COMUNICATO STAMPA: Presentazione della PETIZIONE POPOLARE

I CITTADINI IN RETE hanno presentato alla stampa la petizione popolare regionale per chiedere la modifica, secondo le ultime direttive europee, del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti. I punti della richiesta sono quattro, nello specifico:

1) Sia data priorità finanziaria e sollecita attuazione alle azioni di RIDUZIONE, RIUTILIZZO, RECUPERO E RICICLO dei rifiuti come previsto dalla normativa europea;
2) Sia prevista entro l’anno 2012 l’adozione esclusiva della “TARIFFA” PUNTUALE, quale corrispettivo del servizio di gestione dei rifiuti, in modo che a tutti gli utenti dell’Umbria sia chiesto di contribuire proporzionalmente ai rifiuti indifferenziati effettivamente prodotti;
3) Siano adottati entro l’anno 2011 atti di programmazione specifici per la nascita, potenziamento e sviluppo di tecnologie e imprese volte al recupero e riciclo dei rifiuti.
4) Sia escluso qualsiasi tipo di TRATTAMENTO TERMICO DEI RIFIUTI

Ci proponiamo di raccogliere almeno diecimila firme, poco più del 10% della popolazione regionale, con il supporto dei comitati e le associazioni territoriali oltre a quelle già partecipanti alla nostra RETE.
La raccolta avverrà con i banchetti nelle piazze umbre, le date calendarizzate verranno pubblicate sul nostro sito internet: www.cittadiniinreteumbria.wordpress.com

4 giugno 2011

Ecco il testo della petizione:


CITTADINI IN RETE

PETIZIONE
Alla Regione Umbria

Con la presente PETIZIONE i promotori e sottoscrittori, in vista dell’imminente esaurirsi della capacità delle discariche e per una maggiore salvaguardia delle risorse finanziarie, dell’ambiente e della salute pubblica, 
chiedono
che la Regione Umbria modifichi il Piano Regionale Gestione dei Rifiuti e gli atti connessi e collegati affinché:

1) Sia data priorità finanziaria e sollecita attuazione alle azioni di RIDUZIONE, RIUTILIZZO, RECUPERO E RICICLO dei rifiuti come previsto dalla normativa europea;

2) Sia prevista entro l’anno 2012 l’adozione esclusiva della “TARIFFA” PUNTUALE, quale corrispettivo del servizio di gestione dei rifiuti, in modo che a tutti gli utenti dell’Umbria sia chiesto di contribuire proporzionalmente ai rifiuti indifferenziati effettivamente prodotti;

3) Siano adottati entro l’anno 2011 atti di programmazione specifici per la nascita, potenziamento e sviluppo di tecnologie e imprese volte al recupero e riciclo dei rifiuti

4) Sia escluso qualsiasi tipo di TRATTAMENTO TERMICO DEI RIFIUTI



Cittadini in rete

Inserito domenica 5 giugno 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5042312