17/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Libertà è partecipazione! BattiQuorum

Libertà è partecipazione! BattiQuorum
invitiamo tutti a non delegare ai potentati economici il proprio futuro e quello dei propri figli ma a decidere in prima persona attraverso il referendum

Il 12 e il 13 giugno abbiamo il dovere ed il diritto di andare a votare: diritto come cittadini ma dovere in quanto esseri umani che dovranno consegnare il paese ed il pianeta alle generazioni future.

I 4 quesiti che ci saranno sottoposti li abbiamo fortemente voluti come cittadini quando, meno di un'anno fa, abbiamo firmato e fatto firmare per chiedere l'abrogazione di leggi che ritenevamo ingiuste ed insulse.

Ancora oggi continuiamo a pensare:
1) che la gestione dell'acqua debba essere pubblica affinchè sia garantita a tutti a prescindere dalle condizioni personali (così come la gestione dei rifiuti, trasporti ed altri servizi essenziali)
2) che debba essere fermata la costruzione di centrali nucleari per guardare verso altre forme di produzione di energie rinnovabili dando la possibilità ai ricercatori di non abbandonare il paese e di studiare alternative sostenibili.
3) che l'uguaglianza di tutti davanti alla legge sia un caposaldo ineliminabile della nostra Carta Costituzionale.

Una nuova Italia si è mobilitata, specialmente negli ultimi giorni, per diffondere e divulgare le date dei referendum e soprattutto dei contenuti dei quesiti. Flash mob in tutte le "salse", volantinaggio, loghi, foto e filmati girano nel web ormai da qualche mese.

Una parte dell'Italia che "dorme" è bilanciata da una che combatte per i propri diritti ma che nella sua forma di lotta generosa difende anche quelli della parte assopita e narcotizzata da decenni di lavaggi del cervello mediatici.

Il nostro movimento, il popolo viola perugia, ha volantinato, messo cartelli nelle macchine, partecipato ai flash mob, ha divulgato e condiviso informazioni tramite internet e comunicati stampa; non vogliamo sentirci superiori ad altri solo perchè abbiamo fatto semplicemente ciò che ritenevamo giusto ma, un po' egoisticamente, siamo moralmente sollevati nel poter dire di aver fatto tutto ciò che era nelle nostre possibilità nella difficile battaglia per il raggiungimento del quorum.

Non sappiamo se l'obiettivo finale del superamento del quorum verrà conseguito però ci sentiamo di dire grazie a tutti coloro che, in questi giorni, hanno collaborato, partecipato, fornito idee e spunti di riflessione per cercare di rendere quanto più possibile informati i nostri concittadini.

Adesso a parlare dovranno essere i numeri che usciranno dalle urne domenica e lunedì; ricordiamo, con Giorgio Gaber, che "libertà è partecipazione" quindi invitiamo tutti a non delegare ai potentati economici il proprio futuro e quello dei propri figli ma a decidere in prima persona attraverso lo strumento più puramente democratico che abbiamo, il referendum!



Popolo Viola Perugia

Inserito venerdì 10 giugno 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5032765