26/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Che fine hanno fatto i consigli di quartiere?

Che fine hanno fatto i consigli di quartiere?
Un silenzio che dura ormai da tre anni

Dopo il referendum è il momento della partecipazione.
Il referendum ha dimostrato che i cittadini vogliono partecipare alle decisioni sulle questioni concrete che li riguardano tutti: l’acqua, l’ambiente, la giustizia...
Ma non ci si può fermare al momento referendario. Ora la partecipazione ha necessità di trovare momenti organizzativi precisi, in cui il confronto tra i cittadini e le amministrazioni diventi operativo e costruttivo sui temi della vita quotidiana della città: come attuare la gestione pubblica dell’acqua, come gestire in modo pubblico i rifiuti, come rendere umana la mobilità a partire dal servizio pubblico e dai percorsi ciclo-pedonali, ecc.
E a questo proposito, non possiamo non tornare a porre la domanda: che fine hanno fatto i consigli di quartiere?
Quelli sono i luoghi adatti dove esaminare ad uno ad uno i problemi dei servizi pubblici, tenendo conto delle esigenze dei cittadini e delle reali risorse disponibili, in un quadro di trasparenza.
Non dimentichiamo che i consigli di quartiere erano un argomento forte della campagna elettorale del sindaco e sono stati messi al primo punto delle Linee programmatiche della attuale giunta comunale. Non vorremmo che si sia trattato di un espediente elettorale, subito dimenticato dopo il voto.
Il movimento Perugia civica torna a chiedere un confronto pubblico sul tema, uscendo da un silenzio che dura ormai da tre anni, e chiede una sollecita risposta al Sindaco ed alla Giunta comunale.


Perugia, 25 giugno 2011

Il Consiglio Esecutivo




movimento Perugia Civica

Inserito sabato 25 giugno 2011


Commenta l'articolo "Che fine hanno fatto i consigli di quartiere?"

Commenti

Nome: marcello
Commento: "Partecipazione": i referendum ne hanno dimostrato il bisogno. Non facciamo cadere l'iniziativa di Perugia Civica. E' necessario un confronto diretto con le pubbliche amministrazioni. Cominciamo a raccogliere le firme? La mia può essere la prima. Non perdiamo tempo, le vacanze sono alle porte e diamoci subito da fare. marcello fruttini.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5042377