23/01/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Solidarietà ai profughi della Somalia: un appello

Solidarietà ai profughi della Somalia: un appello
Intervento de L'Africa Chiama a favore dei profughi somali nel campo di Dadaab, in Kenya

Sale il numero delle persone colpite dalla carestia e dalla siccità nell'Africa Orientale. Dodici milioni hanno bisogno urgente di assistenza alimentare. Almeno 1.500 persone affamate arrivano, ogni giorno, in una località kenyana chiamata Dadaab, poco lontano dal confine con la Somalia, 500 Km a nord di Nairobi. In questo campo profughi, il più grande del mondo, sono già 440.000 gli sfollati (dati Acnur). Qui i bambini hanno il 50 per cento di possibilità di sopravvive re, qui le madri arrivano dopo aver perso i figli durante il viaggio dalla Somalia, qui si attende per cinque giorni senza acqua né cibo per completare le procedure di registrazione. Le agenzie umanitarie invitano tutti a mobilitarsi con urgenza e a riflettere sulle cause strutturali di tali immani sofferenze: la dipendenza dall'esterno dell'approvvigionamento alimentare, l'innalzamento dei prezzi a causa della speculazione finanziaria, le situazioni di conflitto ignorate dall'Occidente, la eccezionale siccità ed i cambiamenti climatici. "La crisi si sta aggravando ogni giorno nel Corno d'Africa - afferma il Presidente dell'ong fanese Italo Nannini-. Noi possiamo ben capire la drammaticità dell'emergenza perché in quelle zone l'Italia ha avuto un ruolo ed una storia di colonizzazione. Gli sguardi profondi, soprattutto dei bambini, sono apparsi in televisione come muti appelli di aiuto, di condivisione e di solidarietà. La nostra organizzazione, già presente e attiva da 10 anni in Kenya, Tanzania e Zambia, ha provveduto ad inviare un primo contributo di 5.000 euro tramite la nostra cooperante a Nairobi, Federica Pantaleoni, che si sta già attivando per raggiungere Dadaab e prendere subito contatti diretti con le organizzazioni presenti da tempo sul territorio e impegnate nel sostegno a bambini disabili".

Purtroppo i media in generale hanno dato poca attenzione e solo marginalmente e senza convinzione a questa gravissima crisi umanitaria. Si deve vincere la congiura del silenzio e la politica deve aprire gli occhi. E' pressante l'appello rivolto a tutti per una generosa solidarietà nei confronti di queste popolazioni afflitte da questo tsunami che è la carestia.

Per sostenere l'intervento umanitario de L'Africa Chiama nel campo profughi di Dadaab in Kenya, si invitano cittadini, aziende ed enti pubblici ad effettuare donazioni, anche piccole ma sempre preziose, sul c/c postale n. 27408053, tramite bonifico bancario IBAN: IT54U0851924303000030126897, carta di credito o Paypal tramite il nostro sito: www.lafricachiama.org o telefonando allo 0721 865159. Causale: Campo profughi Dadaab in Kenya


L'AFRICA CHIAMA Onlus-Ong
via Giustizia 43 61032 FANO (PU) -

Tel e fax. 0721/ 865159 - skype: lafrica.chiama

info@lafricachiama.org - www.lafricachiama.org



L'Africa Chiama

Inserito giovedì 4 agosto 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5464861