17/04/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Incontri in transizione

Incontri in transizione
Incontro con Marilia Zappalà dell’Ecovillaggio di Corricelli su lavoro di gruppo, facilitazione e metodo del consenso: Martedì 8 Novembre

organizzato da GASTezio e GASPiterina, Gruppi di Acquisto Solidale di Perugia

Invito aperto a tutti per l'incontro, Martedì 8 Novembre prossimo, alle ore 20.30, con Marilia Zappalà, ospitato dal Gruppo di Acquisto Solidale dei Colli del Tezio GASTezio nei locali della Proloco di San Marco (Villa Van Marle, Perugia)

L’appuntamento dell’8 Novembre è il terzo di una serie di incontri organizzati dai membri del GASTezio sia come percorso di conoscenza e auto-formazione che per festeggiare il primo anno di attività del gruppo aprendo spiragli di incontro e approfondimento dedicati alla cittadinanza del Monte Tezio e dintorni... in un periodo di grandi cambiamenti e stravolgimenti economici, ecologici e sociali, siamo convinti che la cosa migliore che possiamo fare, in prima persona, sia aprire spazi di incontro, dove informarsi e immaginari insieme strategie per uscire dall'emergenza ridefinendo il nostro concetto di abbondanza, rallentando il ritmo e stringendo reti di relazione (e di amicizia!) sul territorio...

Il primo appuntamento ha visto la proiezione del film “In Transition 1.0”, sulle esperienze delle Transition Towns nel mondo, mentre il secondo ha presentato le attività della campagna “Genuino Clandestino”, con approfondimenti e proiezione del film dedicato. Entrambi gli incontri sono finiti in allegre discussioni – e degustazioni – animate anche dalla presenza in trasferta della libreria “Piccola Nuvola” di recente apertura in Corso Cavour, che ha proposto una selezione di volumi a tema, su ecologia, autocostruzione, alimentazione e nuove energie.

Uno degli elementi che accomuna le campagne che coinvolgono la cosiddetta "cittadinanza attiva", che poi si tratti di reti civiche o città di transizione, di mercati locali o di, appunto, gruppi di acquisto, è l’importanza riconosciuta al lavoro di gruppo. Fare le cose da soli è frustrante, muoversi a livello politico difficile, ma operare insieme ad altre persone permette di mettere in rete le competenze, i desideri, le capacità di tanti, per scatenare il "genio collettivo" di una comunità. Ma se questo è vero, è altrettanto vero che lavorare in gruppo smuove rancori sopiti e "mostri" psicologici sommersi: si formano gerarchie, si contrappongono schieramenti, nascono difficoltà pratiche ed organizzative. I gruppi litigano, si sfaldano, si sciolgono...

Dalla psicologia come dal marketing, fino ad arrivare all'ecologia profonda, nascono intuizioni e metodi per gestire al meglio il lavoro di gruppo. Dalle soluzioni più immediate e banali, come tenere un ordine del giorno, fino al metodo del consenso, in cui si lavora tra pari per raggiungere un solido accordo sulla strada da percorrere, senza votazioni, nessuno escluso.
E visto che nel mondo c’è tanta esperienza, perché non farcela raccontare?
Ci introduce in questo mondo Marilia Zappalà, che il consenso e la gestione dei gruppi li vive tutti i giorni sulla sua pelle, come facilitatrice e membro dell’Associazione Basilico (www.associazionebasilico.org), che riunisce gli abitanti dell’Ecovillaggio di Corricelli, in Toscana.

Per informazioni: deborah.rimmoiso@gmail.com, tel 347 4000174

INGRESSO LIBERO, DONAZIONI BENVENUTE

Aperitivo condiviso in modalità "ognuno porta qualcosa"
Gli incontri sono anche un’occasione di sperimentare come funziona un Gruppo di Acquisto Solidale




Inserito giovedì 3 novembre 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5586133