22/01/2021
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Tocca lassą i cavalle a vive 'n pace

Tocca lassą i cavalle a vive 'n pace
Cani gatti cavalli e porcellini, fij de 'n dio minore, pure nt'l'Umbria de Francesco e Capitini

'N ce vol tanto a capģ pe' chi me legge
che nun me piace 'l guverno presente
ma quil ch'č giusto č giusto e 'na cosina
me preme riconoscela e de dilla:
- sia gran lode tal ministro Brambilla -
ch'ha sempre ditto che i pali e le quintane
so' mascherate, e si  volemo  giocą
ncol medioevo so' fatti de la gente
che je piace, ma tocca lassą i cavalle
a vive 'n pace, tanto pił che a portacce
'ntla  groppa fon fatica, e si je donno
anco la droga pe' vince 'sta manfrina,
come si  se trattasse de 'na gara
dua se tratta de ruzzą pe' chissą ché,
la gara se fa sporca  e certo 'n vale
che pe' avé la medaja de l'Unesco,
se fon suffrģ cussģ ta j'animale.

Io so' n'animalista e me ne vanto,
manco ta le galine de Bartoccio
j'ho mai tirato 'l collo e nun me coce
de sentimme vicina la Brambilla
che drento a 'sto governo de cretini
almeno pia sul serio le creature:
cani gatti cavalli e porcellini
fij de 'n dio minore, manco a dilla
pure nt' l'Umbria de Francesco e Capitini.

(Silvana Sonno)



La Suntina

Inserito domenica 6 novembre 2011


Commenta l'articolo "Tocca lassą i cavalle a vive 'n pace"

Commenti

Nome: elisabetta servadio
Commento: E pensare che tutto ciņ accade nella cittą di Capitini, dai pił dimenticato o ignorato, che nel 1952 affermava: "Non sono lontano dal pensare che gli uomini arriveranno veramente a non uccidersi tra loro quando arriveranno a non uccidere pił gli animali"

Nome: silvana sonno
Commento: Il consigliere provinciale Giancarlo Carocci rilancia: ammazziamo tutti i randagi, purché sia fatto "legalmente"(?) e sia chiaro che č per il loro bene. I canili sono dei veri lager, ha detto (in molti casi, vero!), pertanto invece che spendere risorse per migliorarli azzeriamo il problema. A quando lo stesso ragionamento per le carceri? E i campi nomadi? E i centri per gli immigrati? e certi centri per anziani? Lager per lager, randagi per randagi, sofferenti e poveri di qualunque provenienza... eliminiamo il problema alla radice. Il ragionamento dell'assessore non fa una piega anche perché per fare pieghe occorre un tessuto (in questo caso cerebrale e morale) piuttosto esteso, cosa che nel fatto in questione non si evince.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5463568