30/05/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Noi il debito non lo paghiamo!

Noi il debito non lo paghiamo!
Ci sono altre cose da tagliare: il finanziamento ai partiti, l'acquisto di 131 caccia bombardieri, la Tav in Val di Susa, ...

Il fallimento (default) è vicino e l'unica risposta che le oligarchie al potere sanno dare è il taglio della spesa sociale, dei diritti acquisiti dai lavoratori, dalla pensione post mortem. I loro privilegi, le spese inutili legate agli interessi delle cooperative rosse e bianche e della Confindustria, sono intoccabili. Ma facciamo i conti per dire al cittadino che ci sono altre cose da tagliare, meno importanti e che non danneggiano i cittadini : il finanziamento ai partiti di un miliardo di euro, bocciato da un referendum, l'acquisto di 131 caccia bombardieri dagli Usa per 15 miliardi, la Tav in Val di Susa per 22 miliardi, la Gronda a Genova per 6/7 miliardi, la cancellazione delle Province per 3/4 miliardi di risparmio annuo, l'annullamento dell'Expo per 3/4 miliardi.
Totale 50 miliardi ( per difetto ) che si possono recuperare. Ed è solo una piccola parte dei tagli a costo zero per i cittadini. Si invocano di continuo i sacrifici, ma con quale autorità un parlamento anticostituzionale, non eletto da nessuno, ma nominato da alcuni segretari di partito, può chiederli? Come si può definire chi taglia le pensioni dei poveri cristi e incassa il vitalizio parlamentare? Chi ignora un referendum contro i finanziamenti pubblici ai partiti? Chi si scaglia contro le province e ha centinaia di consiglieri provinciali? Con questi moriremo tutti, noi prima di loro! Ma noi non molleremo mai!
 



MoVimento 5 Stelle Perugia

Inserito domenica 6 novembre 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5168290