24/01/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Religione aperta

Religione aperta
Il libro di Aldo Capitini, con prefazione di Goffredo Fofi e introduzione di Mario Martini

 Aldo Capitini, Religione aperta, prefazione di Goffredo Fofi, introduzione e cura di Mario Martini, Laterza, Roma-Bari 2011, pp. 248.

Il libro fu pubblicato da Guanda nel 1955, e ce ne fu una riedizione nel 1964 da Neri Pozza; il fatto che oggi, a più di cinquant’anni di distanza, un editore come Laterza lo abbia ripubblicato, costituisce un evento editoriale ed una grande opportunità per la valorizzazione di un pensiero ricco di suggestioni e indicazioni molto attuali. Religione aperta è da considerarsi lo scritto di più importante di Capitini perché presenta il suo messaggio principale: l’invito al superamento della religione istituzionale, dogmatica, che si affida ai mezzi del potere e che è fonte di violenza. Al di là del fatto che è stato uno degli ultimi libri messi all’Indice dalla Chiesa cattolica, c’è in esso invece dalla prima all’ultima riga una pacatezza e una semplicità argomentativa che persuadono via via che ci si addentra nella lettura. Goffredo Fofi accenna nella sua prefazione  alle varie forze che osteggiarono Capitini durante la sua vita, ma a noi oggi pare impossibile, o comunque ingiusto che un simile autore sia stato trattato così male o con sufficienza. I libri di Capitini variano per oggetto e per grado di difficoltà: tra i principali, Nuova socialità e riforma religiosa e Il potere di tutti, dove si trova il suo orientamento politico; Le tecniche della nonviolenza, che riassume il suo messaggio nonviolento; La compresenza dei morti e dei viventi, che esprime la profondità del suo pensiero filosofico.
Religione aperta si presenta come la sintesi di tutto questo, ed ha una felicità di espressione e ed una accessibilità che provengono a Capitini dalla sua particolare predisposizione a farsi capire da tutti e dalla sua eccezionale disponibilità verso il prossimo. Certamente le qualità che ne fecero un maestro di pedagogia ed un grande educatore.

Il volume sarà presentato mercoledi 16 novembre alle ore 17,00 all'Auditorium di Santa Cecilia: introduce Goffredo Fofi, intervengono Pietro Polito e Piergiorgio Giacchè, conclude Mario Martini




Inserito lunedì 14 novembre 2011


Commenta l'articolo "Religione aperta"

Commenti

Nome: Pietro Lauro
Commento: Il giorno 16/11/2011 in occasione della presentazione del libro di A. Capitini "La religione aperta", l'auditorium di Santa Lucia di Perugia, come si usa dire, ha registrato il tutto esaurito. A. Capitini grazie al lavoro di tre studiosi, G. Fofi, M. Martini, PG. Giacchè, è stato sdoganato. In un momento storico particolare, come quello che stiamo vivendo, caratterizzato da una crisi socio-economica che ha investito principalmente Europa ed Usa, sono venute meno alcune certezze quali il fondamentalismo della "economia di mercato", e varie varianti di ismi. Si è aperta una fase di riflessione e di ripensamenti che lasciano ben sperare ed è auspicabile che alcuni uomini di pensiero, come Capitini, bistrattati da vivi e da morti possano esserci di aiuto. Pietro Lauro

Nome: Rosa
Commento: è stato un incontro interessante anche grazie alle letture di Capitini fatte, nell'incontro al Morlacchi sul Camposanto, da Renzo Zuccherini ed alle parole dette sul religioso Capitini da Vanni Capoccia che mi hanno aperto gli occhi sul grande religioso perugino

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5002388