21/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La Cassazione approva il referendum

La Cassazione approva il referendum
Ora bisogna eliminare anche il Prorcellum in salsa umbra: nominati e listini sono antidemocratici e ingiusti, è necessario cancellare la legge approvata la scorsa legislatura



"Una splendida notizia, che ci fa ben sperare per la possibilità di celebrare il referendum e quindi ottenere la modifica di una legge elettorale ingiusta, antidemocratica e che nega il diritto di scelta dei parlamentari da parte dei cittadini. Adesso dobbiamo lavorare tutti affinché possa essere raggiunto l'obiettivo che centinaia di migliaia di cittadini ci hanno chiesto: abolire il Porcellum e tornare a garantire il diritto di scelta agli elettori". Con queste parole Oliviero Dottorini commenta l’ok della Cassazione alle firme per il referendum per cambiare la legge elettorale. La Cassazione ha ammesso quindi il referendum, ora la Corte costituzionale dovrà esprimersi sulla legittimità dei quesiti.
"Non dobbiamo dimenticare - aggiunge Dottorini - che anche in Umbria abbiamo il nostro Porcellum da eliminare. Si tratta dell'attuale legge elettorale regionale che prevede un "listino" di nominati dai partiti, senza possibilità di scelta da parte degli elettori. Dobbiamo subito eliminarlo perché ingiusto e antidemocratico e per rispondere al grido di allarme che oltre settemila umbri ci hanno lanciato firmando per il referendum promosso da Idv e altre forze democratiche".
"Adesso che il referendum contro il Porcellum è più vicino - conclude Dottorini – anche in Umbria dobbiamo sanare questa frattura democratica tra la politica e la società civile, cancellando definitivamente ogni forma di listino dei nominati e restituendo il diritto di scelta ai cittadini".


Perugia, 2 dicembre 2011



Oliviero Dottorini

Inserito sabato 3 dicembre 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5038041