28/01/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> La Sanità Pubblica in Umbria a 150 anni dall’Unità

La Sanità Pubblica in Umbria a 150 anni dall’Unità
16 Dicembre 2011, ore 9.00 - Perugia, Sala dei Notari
Nel 150° dell’Unità d’Italia la Regione Umbria, l’Università di Perugia e la
Società Italiana d’Igiene e Sanità Pubblica intendono associarsi alle
celebrazioni ripercorrendo una parte della storia dell’Ateneo perugino,
svoltasi fra il XIX ed il XX secolo, ricordando due illustri professori dello
stesso, studiosi insigni nel campo della Medicina e specificamente
dell’Igiene e della Sanità pubblica, Carlo Ruata ed Alessandro Seppilli. A
diverso titolo e rinomanza, entrambi hanno illustrato la nostra Città e il
suo Ateneo, in Italia e nel mondo, contribuendo allo sviluppo di una
scuola di sanità pubblica.
Carlo Ruata fu professore di Materia medica a cavallo del 1800 e del 1900 e
a Perugia fondò il Collegio dell’ONAOSI. Nei suoi scritti e discorsi
particolare rilevanza hanno i riferimenti all’organizzazione sanitaria e alla
creazione di una politica di sanità pubblica, e ai suoi collegamenti con le
autorità territoriali. C’è quindi un filo rosso che lo lega ad Alessandro
Seppilli, colui che ha tenuto la cattedra di Igiene nelle Facoltà di Farmacia
e di Medicina dagli anni cinquanta a tutti gli anni ’80 del ’900. Fu
impegnato nella amministrazione della Città e, nella collaborazione
continua con le amministrazioni locali, fondò il Centro Sperimentale per
l’Educazione Sanitaria, strumento basilare per la cultura della salute della
popolazione, e la Fondazione Angelo Celli per una Cultura della Salute.
Negli studi volti al rinnovo della sanità pubblica con l’impegno per la
Legge sul Servizio Sanitario Nazionale, della quale è riconosciuto padre
fondatore, il territorio della regione Umbria ha offerto esempi
determinanti.
Il Convegno si sviluppa su tre piani: l’evoluzione della nosologia,
l’evoluzione del sistema sanitario, gli sviluppi attuali della Sanità
pubblica, mettendo in rilievo le esperienze determinanti del territorio
umbro e degli igienisti universitari e del servizio pubblico che vi hanno
operato negli anni. Pur prendendo le mosse dai due insigni docenti
dell’Ateneo, l’incontro non vuole essere soltanto un’agiografia pur ben
meritata, quanto un’occasione per riprendere un discorso su un tema
centrale di questi anni, fondamentale per l’intera Medicina e per il Paese.
La crisi della Sanità Pubblica, l’arretramento rispetto alle aspettativecon
cui fu approvata la L. 833, la riduzione delle possibilità offerte alla
generalità dei cittadini e le disparità nell’accesso alle prestazioni,
nonostante i progressi della ricerca e della pratica medica, ci obbligano ad
interrogarci e a riprendere con lena la strada segnata dagli illustri maestri.
Il Convegno vuole altresì presentare il livello dello sviluppo del sistema
sanitario nella Regione Umbria, uno dei migliori nel panorama nazionale,
con l’intento di potenziare le nuove tendenze che implicano un impegno
sempre più definito del sistema territoriale con l’evoluzione della
prevenzione verso la promozione della salute. Ragionare sul
coinvolgimento delle autorità locali, con la rete dei medici e pediatri di
famiglia e lo sviluppo delle Case della Salute, capisaldi territoriali che
favoriscono l’intersettoralità dei servizi intorno ai bisogni della comunità.
Indicatori positivi si trovano sia nei Piani Sanitari Regionali che, per
l’Università, nel nuovo Ordinamento didattico del Corso di laurea
specialistica in Medicina. Tendenze che richiedono determinazione
operativa nella fattiva collaborazione fra le due Istituzioni.



 
 la sanita pubblica in umbria.pdf


9.00
Apertura
Lamberto Briziarelli
Saluti delle Autorità
Wladimiro BOCCALI, Sindaco di Perugia

Marco Vinicio GUASTICCHI, Presidente della Provincia
di Perugia

Feliciano POLLI, Presidente della Provincia di Terni

Antonio BOCCIA, Presidente Società Italiana di Igiene,
Medicina Preventiva, Sanità Pubblica

Graziano CONTI, Presidente dell’Ordine dei Medici
Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Perugia

Aristide PACI, Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi
e Odontoiatri della Provincia di Terni

Tullio SEPPILLI, Presidente della Fondazione Angelo Celli
per una cultura della salute

Introduzione

9.30
L’Igiene a Perugia, da Carlo Ruata ad Alessandro
Seppilli
Francesco BISTONI, Magnifico Rettore dell’Università
degli Studi di Perugia

Relazioni

Presiede Maria Antonia MODOLO, Ordinario di Igiene e
Direttore del Centro Sperimentale per l’Educazione
Sanitaria, Università degli Studi di Perugia

10.00
L’evoluzione dell’Igiene, dalla prevenzione alla
promozione
Walter RICCIARDI, Presidente della European Union of
Public Health Association

10.30
L’evoluzione del sistema sanitario italiano
Lamberto BRIZIARELLI, Ordinario di Igiene e Direttore del
Centro Sperimentale per l’Educazione Sanitaria, Università
degli Studi di Perugia
11.00
L’evoluzione dell’assistenza al cittadino
Emilio DUCA, Direttore regionale Salute, coesione sociale e
società della conoscenza, Regione Umbria
11.30
Interventi preordinati -La Nuova Sanità Pubblica
Coordina Andrea CERNICCHI, Assessore alle Attività
culturali, Politiche giovanili, Coesione e servizi sociali, Comune
di Perugia
Il distretto e l’amministrazione locale

Wladimiro BOCCALI, Sindaco di Perugia
Filippo Antonio BAULEO, Presidente della Confederazione
Associazioni Regionali di Distretto, Sezione Umbria

Dal centro di salute alla casa della salute e il medico
di famiglia

Damiano PARRETTI, Presidente della Società Italiana di
Medicina Generale Sezione Umbria
Rosalba ARMATI, Direttore del Centro di salute n. 3 ASL 4
Terni

Il ruolo del Dipartimento di prevenzione

Fausto FRANCIA, Direttore del Dipartimento di Sanità
Pubblica, Azienda USL di Bologna

La partecipazione del cittadino

Giuseppe VINAZZANI, Associazione Italiana Educazione
Sanitaria, Sezione Ortonovo, La Spezia

Discussione

13.00
Conclusioni
Catiuscia MARINI, Presidente della Regione Umbria





Inserito mercoledì 14 dicembre 2011


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5008042