30/05/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Gruppi di acquisto solidali e popolari: regolamento e domande

Gruppi di acquisto solidali e popolari: regolamento e domande
Pubblicato oggi il regolamento e il modello di domanda a favore dei gruppi umbri


"E' la prima legge in Italia. I Gasp potranno far conto su contributi da 2 a 5mila euro. Una risposta concreta per mettere in contatto famiglie e produttori di qualità"

"Un atto importante, che ci riempie di soddisfazione perché rende pienamente operativa la legge regionale sui Gruppi di acquisto solidali e popolari. E' importante che i gruppi diffusi nella regione si attivino per presentare le domande in tempo utile per potere accedere ai contributi previsti dalla legge. Il regolamento si configura come uno strumento al servizio dei cittadini e delle associazioni che credono in un modello di commercio in grado di armonizzare le esigenze di produttori e consumatori, garantendo qualità, rispetto dell'ambiente e risparmio per tante famiglie". Con queste parole Oliviero Dottorini commenta la pubblicazione stamane nel Bollettino ufficiale della Regione del regolamento e dei modelli di domanda per accedere ai benefici e alle agevolazioni della legge regionale sui Gruppi di acquisto solidali.
"La legge  - ricorda Dottorini, promotore della legge - dispone di una dotazione finanziaria di circa 120mila euro suddivisi in interventi che vanno da un minimo di 2 mila a un massimo di 5 mila euro per gruppo. Un sostegno piccolo ma significativo ai quei gruppi e associazioni che decidono di acquistare prodotti a km zero, di qualità, a tutto vantaggio di consumi consapevoli e produzioni salubri e rispettose dell'ambiente. Si tratta di una legge che finalmente torna a segnalare l'Umbria tra le regioni più attente alle nuove forme di economia sostenibile". 
"La legge, la prima in Italia su questa materia - conclude Dottorini - aiuterà a sviluppare la rete tra le famiglie che si trovano ogni giorno a fare i conti con budget ridotti e gli agricoltori locali costretti a svendere le loro produzioni, a volte anche eccellenti ma estranee ai canali della grande distribuzione. Una legge che diversi consiglieri regionali di altre regioni italiane ci richiedono, nella generale convinzione che da questo nuovo canale possano nascere fermenti interessanti per la  nostra agricoltura, con effetti positivi per la salute e per l'economia di tutti".

Perugia, 16 dicembre 2011



Oliviero Dottorini

Inserito sabato 17 dicembre 2011


Commenta l'articolo "Gruppi di acquisto solidali e popolari: regolamento e domande"

Commenti

Nome: Paolo
Commento: Sig. Dottorini, Le vorrei far notare che sarete anche stati contattati dalle altre Regioni per la legge da voi approvata, ma la legge Umbra è stata bocciata dai diretti interessati al convegno di L'Aquila. Forse sarebbe più opportuno che quando si vuole legiferare su qualunque tema di interesse comune, si coinvolgano le persone interessate!!! http://www.retegas.org/upload/dl/doc/2011_Aquila_GruppiLavoro.pdf

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5168266