23/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> I Comuni siano i garanti del volere popolare

I Comuni siano i garanti del volere popolare
A Napoli il “Forum dei Comuni per i beni comuni”


Sabato 28 Gennaio Luigi De Magistris ha convocato a Napoli il “Forum dei Comuni per i beni comuni”, l’assemblea costituente della rete degli
amministratori locali per i beni comuni.
Beni comuni intesi come patrimonio della collettività e che sono al
tempo stesso fondamento irrinunciabile dei diritti e fulcro della
democrazia partecipativa.
I 27 milioni di italiani hanno dato alla politica un mandato chiaro ed
ineludibile: garantire la partecipazione dal basso alle decisioni e
difendere la pubblicità dei beni e dei servizi comuni dalla speculazione
del mercato. Da Napoli parte quindi il tentativo di catalizzare una
azione di rinnovamento che vede al centro la cogente questione
dell’acqua e del rispetto dei risultati referendari. I sindaci ed i comuni italiani non possono continuare a far finta di nulla e devono per
primi farsi interpreti del volere popolare anche alla luce delle nuove
forme organizzate di mobilitazione e della campagna di “obbedienza
civile” promossa dal movimento e dalle associazioni. In Umbria è
opportuno dare seguito alle determinazioni referendarie e le
amministrazioni pubbliche, anche attraverso i propri rappresentanti
anche nelle società partecipate, devono immediatamente presentare piani sostenibili di ripubblicizzazione del servizio idrico.
Diritti, Beni Comuni e Democrazia non possono continuare ad essere
etichette propagandistiche né rimanere vuoti contenitori ideologici.
Urge, senza ulteriori reticenze, giungere a determinazioni legislative
che pongano, a tutti i livelli, la partecipazione dei cittadini al centro di un sistema nuovo disegnato per garantire i Diritti, salvaguardare i Beni e tutelare la Democrazia.

Claudio Santi – Dipartimento Ambiente Acqua Energia e Rifiuti - Idv Umbria
Matteo Minelli - Coordinatore regionale giovani Idv Umbria



Claudio Santi e Matteo Minelli

Inserito domenica 29 gennaio 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5039232