21/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Una canzone per Gaza

Una canzone per Gaza
L’abbiamo ascoltata da ‘I Giorni Cantati’

Un pensiero ed una canzone per Gaza in questi giorni sempre più tristi e drammatici.
 
Daniele Crotti

CANZONE PER GAZA, PALESTINA

L’abbiamo ascoltata da ‘I Giorni Cantati’ a Pontirolo a fine marzo…

( www.legadicultura.it )

A  GAZA  C’E’  IL  MARE

(testo e musica di Enrico Tavoni)


A Gaza c’è il mare
e soffia il vento
e l’orizzonte
è un filo d’argento.

                         Giocano insieme
                          piccoli amici
                         a cui basta poco
                         per esser felici.

A piedi nudi
sporchi di terra
senza capire
perché c’è la guerra.

                        Senza sapere
                        perché quei soldati
                       sono venuti
                       coi carri armati.

A Gaza c’è il mare
che ti prende per mano,
raccoglie i sogni
e li porta lontano.

                         Basta un sorriso
                         per essere contenti
                         è la beata virtù
                         degli innocenti.

Ma una bomba
vigliacca e assassina
ha spento il sorriso
di prima mattina.

                        Sale nel cielo
                        un gran fumo nero
                        che sporca la coscienza
                        del mondo intero.

Sventrano case,
scuole, ospedali,
non c’è pietà
per quei criminali.


                       Cala il silenzio
                        rimane l’odore
                        di carni straziate
                        e di materno dolore.

La nostra indifferenza
è il vero muro
che toglie la speranza
e nega il futuro.

                         A Gaza c’è il mare
                          ma è senza colore
                          perché non si vive
                          a Gaza si muore.




Inserito martedì 13 marzo 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4545716