23/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Carovana regionale dei beni comuni

Carovana regionale dei beni comuni
5-7 dicembre: tre giorni di festa e di mobilitazione in difesa dei beni comuni e della democrazia


Da circa 20 anni, con la favola del privato è meglio, abbiamo assistito allo smantellamento del patrimonio pubblico, attraverso la messa sul mercato di servizi, la svendita dei beni comuni, la mercificazione dei diritti, affidando tutto ciò alla logica della finanza, che, ha svuotato l'economia del valore del lavoro, dell'ingegno umano e delle esperienze maturate negli anni, a favore di speculazioni finanziarie che stanno producendo solo impoverimento dell'economia reale e delle persone.

I grandi colossi finanziari ricattano i governi con la LORO CRISI, minacciando il crollo economico generale e chiedono aiuto per proseguire il loro percorso di accaparramento delle risorse e distruzione dell'intera umanità. I governi, pronti a sostenere la finanza con i soldi pubblici, e continuare con la politica delle privatizzazioni, riducendo sempre più i diritti. Acqua, rifiuti, energia salute, reddito, lavoro, beni comuni..ed ora istruzione e saperi.

Anche a livello locale, le amministrazioni sostengono i profitti delle imprese, chiamandoli “sviluppo”, portando avanti una politica di devastazione dei territori e restringimento dei diritti e degli spazi sociali democratici.

Riprendiamoci il futuro con una nuova democrazia partecipata!
br> Le tappe della carovana

Venerdi 5 dicembre

Perugia – P.zza Italia - dalle ore 16 Presidio del forum Umbro dei Movimenti in Lotta per i Beni Comuni (proiezioni, diffusione di materiale e altro)

Orvieto: i comitati cittadini per i beni comuni e il comitato antifascista cittadino metteranno nella CARRETTA DEI RECLAMI le vertenze contro la discarica delle Crete, per la Ripubblicizzazione dell’acqua e contro la politica delle cave;

Perugia - Casa del Diavolo – Casa dei Popoli – ore 21,00 Il Comitato “Verità per Aldo” organizza il Concerto Benefit con “VILLA ADA POSSE” e “ASSALTI FRONTALI”

Sabato 6 dicembre

Perugia – P.zza della Repubblica - dalle ore 16 Presidio del forum Umbro dei Movimenti in Lotta per i Beni Comuni (proiezioni, diffusione di materiale e altro)

Amelia (TR) ore 15,30 - Biblioteca comunale da Attigliano passando per Giove, il comitato per la Tutela del Territorio Amerino, Legambiente, Italia Nostra, Forum dei cittadini di Amelia, Unione inquilini di Terni illustreranno le loro vertenze: pendolari, acqua, anti-pollificio, anti-Travisud,.


Ferentillo (TR) ore 14,30 contro il progetto del nuovo acquedotto, contro l’appropriazione del fiume Nera il Comitato tutela ambientale Valnerina, Ophrys Valnerina, Il Comitato Don Chisciotte di Terni (CAI di Terni, Mountain Wilderness Umbria, Italia Nostra Valnerina) e il comitato Fiume Nera per tutti! danno appuntamento alle ore 14,30 alla “Passeggiata sulle rive del Nera”.

Bettona, il Comitato Ambiente di Bettona, in lotta contro l’ampliamento della laguna di scarico degli allevamenti di 80.000 maiali presenti nel comune e contro l’inquinamento del Tevere da scarico dei liquami.

Boschetto (Gualdo Tadino) - il Comitato tutela Rio Fergia dopo la vittoria del TAR, per la chiusura definitiva dei pozzi della Idrea/Rocchetta;

Domenica 7 dicembre

I comitati provenienti dai diversi territori, arriveranno alle ore 17,00 a Perugia in piazza Italia ed incontreranno:
- il Comitato Umbro Acqua Pubblica, che lotta per la ripubblicizzazione dell’acqua ha raccolto più di 5000 firme in Umbria per la legge d’iniziativa popolare.
- il CAAL –
- comitato RifiutiZero Perugia contro il progetto del nuovo inceneritore in corso di approvazione sulle linee guida del “nuovo piano regionale dei rifiuti”
- Comitato Genitori Insegnanti Perugia contro la riforma Gelmini
- Studenti dell’Onda Perugina contro la privatizzazione degli atenei attraverso il trasferimento alle fondazioni - Comitato “Giuseppe Coletti”
e tutti coloro che vorranno partecipare . Sabato 13 dicembre Borgo Cerreto (TR) Presidio con il comitato Fiume Nera per tutti! contro la concessione di 9 km del fiume in via esclusiva per la pesca no kill che ha introdotto i divieti di navigazione, balneazione e di pesca non a pagamento. Elisabetta De Persio 3337826433 elisabeta63@libero.it Michel Drouin 3381912990 mdrouin@libero.it Vito Saturno 3387496710 vitosaturno@hotmail.com Michele Pietrelli 3394576868 pietrelli66@libero.it 




Inserito giovedì 4 dicembre 2008


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5039179