26/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Grave se Trenitalia esce dal Pum

Grave se Trenitalia esce dal Pum
Mobilità a Perugia: Comunicato dei Verdi


 Chiavarini: "La Regione Umbria ed il comune di Perugia scongiurino tale rischio. A pagare, come al solito, sarebbero i pendolari".  “Sarebbe davvero grave se Trenitalia si defilasse dal Piano urbano della mobilità del comune di Perugia”. Lo ha dichiarato Daniela Chiavarini, coordinatrice dei Verdi dell’Umbria, secondo la quale “tale operazione, minacciata dalla stessa Trenitalia con nota ufficiale, deve essere scongiurata”. “La Regione Umbria ed il Comune di Perugia, soggetti istituzionali promotori del Pum, devono fare in modo di far recedere l’azienda di Moretti da un proposito che equivarrebbe ad una seria dequalificazione dello stesso Piano urbano della mobilità. A pagare, come al solito, sarebbero i pendolari - continua l’esponente del Sole che Ride -, soprattutto quelli residenti nella zona Nord del comune di Perugia diretti a Fontivegge che quotidianamente devono prendere la coincidenza a Ponte San Giovanni e che, se si avverasse quanto minacciato da Trenitalia, sarebbero costretti tutti i giorni a fare il biglietto per la tratta Ponte San Giovanni – Fontivegge, oltre naturalmente all’abbonamento del Pum, con notevole aggravio economico”. “Inoltre – aggiunge Daniela Chiavarini - con l'uscita delle Ferrovie dello Stato, andrebbero anche riviste le tratte e le interconnessioni con autobus e minimetrò. E’ necessario che il comune di Perugia, la Regione e le aziende di trasporto, compresa Trenitalia, si accordino per migliorare e non per peggiorare la situazione del Trasporto pubblico locale a Perugia. Siccome il nostro non è il partito del No, come molti ci vogliono in mala fede etichettare - conclude l’esponente dei Verdi – proponiamo inoltre di verificare se esistano le condizioni per un allargamento in ottica comprensoriale del Piano urbano”.   

Perugia, 3 dicembre 2008 --
Federazione dei Verdi




Inserito giovedì 4 dicembre 2008


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5042319