29/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Rio Fergia di nuovo in lotta per la chiusura dei pozzi

Rio Fergia di nuovo in lotta per la chiusura dei pozzi
Il comitato chiede il rispetto delle sentenze dei tribunali


á
Il professore Giuseppe Sappa, della facoltÓ di ingegneria della sapienza di Roma, in una perizia giurata richiesta dal comitato per la difesa del Rio Fergia, ha certificato l'inadeguatezza dell'intervento sulla chiusura dei pozzi di escavazione dell'Idrea.
GiÓ il tribunale del Tar dell'Umbria e del Consiglio di Stato si erano espressi nel Gennaio scorso, pronunciandosi a favore della chiusura dei pozzi.
Il progetto presentato dalla societÓ Idrea, considerato inadeguato dagli esperti perchŔ non garantisce il ripristino dei luoghi e non ripara i giÓ avvenuti danni ambientali, ha fatto scattare la rabbia e l'indignazione della popolazione che da anni lotta contro la privatizzazione dell'acqua pubblica e la salvaguardia dei pozzi.
Per questo scattano le diffide del comitato a Regione, Provincia, Comuni di Gualdo Tadino, Nocera Umbra e Fabriano, Ati 1, 2 e 3 , Umbra Acque, Vus e Arpa.
Si richiede a tutti i soggetti istituzionali coinvolti di rivalutare gli aspetti tecnici che sono in contrasto con la relazione dell'ingegnere Sappa.
In altre parole si vuole la chiusura dei pozzi con una maggiore sensibilitÓ ambientale.
I termini per una risposta stanno scadendo e su questo il comitato sta mobilitando di nuovo la popolazione.




Maria Luisa De Filippo

Inserito mercoledý 18 aprile 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5045086