27/09/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Da Rocchi a Locchi

Da Rocchi a Locchi
La modernizzazione di Perugia nel XX e nel XXI secolo

Accademia del Donca
lunedì 23 aprile, ore 17, teatro Morlacchi, Sandro Allegrini presenta Da Rocchi a Locchi: per una modernizzazione di Perugia nel XX e nel XXI secolo - con la storica Claudia Minciotti e l’ex sindaco di Perugia Renato Locchi

Due momenti importanti per la modernizzazione di Perugia del Novecento e del terzo millennio.
Ulisse Rocchi, già medico e direttore dell’ospedale perugino di via Oberdan, portò significative innovazioni nella vita cittadina.
Esponente borghese, subentrato al notabilato agrario, Rocchi si propose come convinto progressista, governando la città per un quindicennio. Fondatore del giornale “La provincia”, legò il proprio nome al trinomio “luce, acqua e tram”, sintetizzando in queste tre voci un pacchetto di opere pubbliche che contribuirono all’innalzamento del profilo civile della città del Grifo.
Alla fine della sua carriera politica concorse l’incidente, verificatosi durante la costruzione di via Cesare Battisti quando, nel crollo di un’impalcatura, morirono degli operai.
Roberto Sciurpa, autore di uno studio sui sindaci della città del Grifo, per ricordare le contraddizioni e lo spirito trasformistico di Rocchi, cita la satira riportata ne “L’Unione Liberale” che gli mise in bocca la strofetta: “Per far piacere al popolo / che m’è tanto cortese / faccio il socialistoide / truccato da borghese”.
Renato Locchi, sindaco di Perugia per due consiliature, ha tenacemente voluto la realizzazione di tre significative opere pubbliche come il teatro Brecht di San Sisto, il nuovo Ospedale S. Maria della Misericordia (ex Silvestrini) e il minimetro.
La conversazione tra Sandro Allegrini, Claudia Minciotti e Renato Locchi si dipanerà intorno a temi della storia perugina passata e presente, con intermezzi poetici, letti dagli attori Leandro Corbucci e Gian Franco Zampetti.
L’animazione verterà su poesie e prose pubblicate dagli autori perugini dell’Accademia del Dónca nelle antologie dell’Officina del Dialetto e nel volume “Minimetro che passion!”, con Book shop organizzato da Morlacchi editore.




Inserito mercoledì 18 aprile 2012


Commenta l'articolo "Da Rocchi a Locchi"

Commenti

Nome: Dorothee
Commento: Non confondere l'oro con il nulla .... La conduzione di Perugia fina alla fine degli anni ottanta si può dire che è stata ottima; Ma dire che le opere pubbliche volute dal R.Locchi sono alquanto della spazzatura: Il teatro di San Sisto è uno schifo di opera (forse andrebbe bene alla comicità di Walt Disney), il minimetrò (oltre che inutile ed ad impatto ambientale altissimo) ha ulteriormente indebitato il comune stesso, mentre l'ospedale (opera utile) andava collocato in altra posizione sia strategica che all'aspetto(siete andati mai al Monte Tezio? pensate voi dal cielo!!). Giornalisti non toccate mai questo tasto, non conviene a nessuno.

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5315089