13/08/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Luca Signorelli a Perugia

Luca Signorelli a Perugia
Il suo stile così “impetuoso e tragico” riportato alla Galleria Nazionale dell’Umbria

Apre in Umbria la mostra dedicata a Luca Signorelli, uno degli artisti più importanti del Rinascimento.
Esposte oltre 100 opere, di cui 66 dell’artista cortonese, nelle tre sedi prefissate: Perugia nella Galleria Nazionale dell'Umbria;  Orvieto nel Duomo, nel Museo dell'Opera e nella chiesa dei Santi Apostoli;  Città di Castello nella Pinacoteca Comunale.
L’omaggio, che raccoglie i capolavori di tutto il mondo, trova la sua storia nella vita stessa del pittore che, nato a Cortona, ha realizzato intorno alla seconda metà del Quattrocento proprio in queste tre città umbre alcune delle sue opere più importanti e conosciute.
I quadri confermano, infatti, l’importanza dell’Umbria nel panorama artistico italiano tra la fine del Quattrocento e gli inizi del Cinquecento.
Nell’esposizione si ripercorre tutta la sua carriera a partire dalla sua formazione. Signorelli comincia il suo apprendistato con Piero della Francesca, studia con il maestro Andrea del Verrocchio, nella quale bottega entra in contatto con i più grandi intellettuali ed artisti dell’epoca: Leonardo da Vinci, Sandro Botticelli, Pietro Perugino.
Nelle opere, così come rappresentate, emergono le influenze e le osservazioni realizzate nel corso della sua vita, la sua intima essenza, il suo stile così “impetuoso e tragico”, l’energia dei corpi nudi e “vivi”.
Non è mancata qualche polemica a riguardo: l’esclusione del comune di Deruta, la quale contribuisce con il prestito di un’opera, ma viene lasciata esclusa dal programma di esposizione.
La mostra è curata da Fabio De Chirico, Vittoria Garibaldi, Tom Henry e Francesco Federico Mancini; a promuoverla un ampio insieme di enti pubblici e fondazioni, l’organizzazione è di Civita.
Non resta, dunque, che ammirare le splendide opere di quest’artista “tanto famoso… quanto nessun altro in qual si voglia tempo sia stato giammai”, secondo una definizione di Giorgio Vasari.

L’esposizione durerà fino al 26 agosto 2012. Orari: tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 19.00. Galleria Nazionale dell'Umbria a Palazzo dei Priori, Corso Vannucci, 19, Perugia.
Ingresso:  intero € 10,00, ridotto €   8,00



Maria Luisa De Filippo

Inserito lunedì 23 aprile 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5265493