24/01/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Riconoscere l’identità femminile nella fiaba

Riconoscere l’identità femminile nella fiaba
Castel Ritaldi, “Paese delle fiabe”

Nell’ambito del concorso letterario “Paese delle fiabe”, che si svolge ogni anno a Castel Ritaldi ed è arrivato alla tredicesima edizione, quest’anno sono previsti una serie di laboratori rivolti agli adulti in cui la fiaba viene riletta e analizzata esaltando la figura femminile nelle sue caratteristiche e differenze.
La fiaba – ci dice Rossella De Leonibus, responsabile scientifica del progetto – è una delle espressioni più complete, più grandi, più articolate dell’immaginario: si può leggere, ascoltare, disegnare, drammatizzare, scrivere”.
Si tratta di ricostruire e valorizzare per i soggetti femminili dei punti di riferimento, colmare quei vuoti e carenze che nel passato hanno contribuito a creare una falsa neutralità che si è spinta fino a intendere la figura femminile come subalterna.
I laboratori, iniziati a dicembre 2011, hanno affrontato varie tematiche riguardanti il mondo della fiaba: la sua lettura ad alta voce, l’attraversamento del mito, la costruzione di una scenografia o un’azione teatrale.
L’ultimo appuntamento del laboratorio, che si terrà il 13 maggio, è intitolato “come si illustra una fiaba”.
Il 22 settembre è previsto il seminario conclusivo di tutti i laboratori.



Maria Luisa De Filippo

Inserito giovedì 3 maggio 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5002387