24/03/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Dalla scuola al campo

Dalla scuola al campo
La fattoria didattica, luogo di ricerca e apprendimento che avvicina al biologico

Gli alunni della Primaria di Schiavo (Marsciano - Pg) andranno a visitare l’Azienda Agricola Colle San Nicola di Cannara - Appuntamento al 31 maggio 2012 per apprendere e giocare

Bambini e bambine (dalla I alla V classe) della scuola primaria di Schiavo - Marsciano (Perugia) nella mattinata del 31 maggio 2012 saranno protagonisti di una divertente lezione tra i campi, a diretto contatto con il metodo di coltivazione bio. 86 alunni sperimenteranno l’attività di fattoria didattica presso l’Azienda Agricola Agricola Colle San Nicola di Cannara.

L'esperimento della fattoria didattica si ripete per il secondo anno con grande entusiasmo non solo per le scuole ma anche per gli operatori bio che ricevono ospiti desiderosi di conoscere e apprendere le loro tecniche di coltivazione e allevamento rispettose dell'uomo e dell'ambiente.

Ai bambini verrà spiegato cos’è e come funziona un’azienda agraria che “produce bio” ovvero che usa sostanze di origine naturale nella concimazione e nella protezione dai parassiti. Saranno accompagnati alla scoperta di un mondo tutto da sperimentare, per comprendere il territorio attraverso il contatto diretto con una realtà produttiva. Occhi, mani e corpo come strumenti e linguaggi che hanno un ruolo fondamentale nell'educazione e nella formazione.

L’azione “Educare al biologico” rientra nell’ambito del progetto “Le strade del bio” e toccherà i comuni di Perugia, Foligno, Bastia, Assisi, Corciano, Marsciano, Collazzone, Città di Castello, Castel Ritaldi, San Martino in Colle: 30 seminari in altrettante scuole, 10 visite guidate nelle fattorie agricole Il Riccio di Morleschio, Colle San Nicola di Cannara e Panta Rei di Passignano sul Trasimeno. Obiettivo raggiungere 10 mila persone (alunni, insegnanti, genitori) e diffondere la cultura del mangiar sano nella generazione che costruirà il futuro del pianeta.

Il progetto “Le Strade del bio” - percorsi educativi ed enogastronomici alla scoperta delle eccellenze biologiche dell’Umbria - azioni 3.1 e 3.2 dell’asse 3 del “Piano di azione nazionale per il bio” (Pan) è interamente finanziato dalla Regione Umbria e realizzato da un pool di enti e associazioni: l'Associazione Italiana Agricoltura Biologica (Aiab Umbria) come capofila, Coldiretti Umbria, Cia Servizi, Cratia (Confagricoltura), 3A Parco Tecnologico Agroalimentare, MenteGlocale.


Comunicazione a cura di MenteGlocale



Antonella Padalino


Inserito mercoledì 30 maggio 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4550780