19/01/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Fieramente anticlericali 2012

Fieramente anticlericali 2012
15-16-XX Giugno: calendario delle iniziative

 

VENERDÌ 15 GIUGNO
Ore 19.00 presso il circolo culturale Macadam (via del Cortone,n. 19
zona Piazza Giordano Bruno)

GRAN BUFFET ANTICLERICALE
(contributo € 10 per finanziare le iniziative, info 3383952118 Aldo)
Allestimento di materiale informativo e dibattito:
“La grande farsa della RU486 in Umbria” a cura del collettivo
“Le De'Genere” (Assemblea femminista di Donne
antifasciste-antisessisteantirazziste)

SABATO 16 GIUGNO
Ore 22.00 presso il Kandinsky Pub (via Enrico Dal Pozzo, n. 22)

Spettacolo/concerto della "Compagnia del Libero Pensiero”

IL BUON SENSO, parole e canti per il libero pensiero
Di e con Pardo Fornaciari (collaboratore del "Il Vernacoliere”) e
Marco Del Giudice.
“Il Buon senso” è l’adattamento scenico delle bizzarrie che si leggono
nel “Manuale de’Confessori” di Sant’Alfonso Maria de’Liguori, teologo
del Settecento napoletano.
Sono le sconcezze che i preti hanno saputo immaginare allo scopo di
classificare il peccato dei peccati, l’infrazione del comandamento che
dice “non commettere atti impuri”. Le incredibili pornoelucubrazioni
(esempio: che tipo di peccato è il coito con una donna morta? e
conoscer la moglie per l’indebita via posteriore, è sodomia o
adulterio? ecc.) vengono raccontate con allegria scanzonata da Pardo
accompagnato dalla creatività di Marco del Giudice alla chitarra.
Tutti rigorosamente in costume vescovile, in un ambiente sconsacrato
addobbato, per l’occasione, con rari esemplari dei Manuali per
confessori e copie delle sentenze di condanna al rogo di
eretici del Cinquecento.

MERCOLEDÌ XX GIUGNO

Ore 14,30
1° brindisi a Ponte San Giovanni di fronte alla rotatoria del ponte
nuovo (via Ponte Vecchio) in memoria di Pietro Castellini Anonimo
Martire , Fulgido Eroe, Pessimo Tiratore, incauto soggetto della città
di Perugia, già Umile cantiniere del Possidente Angeletti.
Ore 17,00
2° brindisi con deposizione di rustici fiori al monumento al XX giugno
ai giardini del Frontone.
Ore 17,30
3° brindisi a Porta San Pietro, teatro degli ultimi scontri.

Ore 18,00 Giardini del CIRCOLO TEMPO BONO, via del Cortone 45
(dietro Piazza Giordano Bruno) Dibattito con Eraldo Giulianelli
(coordinatore del circolo UAAR di Terni) che ci informerà su privilegi
fiscali del clero:
" Quanto ci costa la chiesa cattolica?"
Ore 20
Cena organizzata dalla sezione A.N.P.I. Perugia Centro
Bonfigli/Tomovic in occasione della liberazione di Perugia dai
nazifascisti.
MENU’ € 10
ANTIPASTO
Tris di bruschette, Grana Padano,
Patate al forno con crema di
spinaci e ricotta
PRIMO
Quadrucci e ceci
FRUTTA
Anguria
Acqua e vino
È essenziale la prenotazione
(3487703855 Ilario)

IN NOME DEL PAPA RE
PERUGIA XX GIUGNO 1859
Un XX giugno diverso ma nella continuità storica: fuori il Vaticano dalle nostre vite!
Perché abbiamo scelto come nome per il nostro comitato quello di Pietro Castellini, anonimo martire, fulgido eroe, pessimo tiratore, incauto soggetto della città di Perugia?
Perché il Castellini, rappresenta l'anima popolare della ribellione perugina.
Mentre le celebrazioni ufficiali incensano i vari capi di quella rivolta, che all'approssimarsi delle truppe pontificie fuggirono verso l'allora da poco e per poco indipendente Toscana, i popolani di Perugia, armati di 70 fucili contro oltre 2000 avversari, affrontarono il 20 giugno 1859 il 1° reggimento di fanteria "esteri" rinforzato da artiglieria, guarda di finanza e gendarmeria pontificia.
Pietro Castellini, quale delle versioni sulla sua morte sia quella vera, in ogni caso rappresenta, incarna, l'anima popolare di quella rivolta.
Un altro elemento che ci discosta dalle celebrazioni ufficiali è la presenza di un picchetto dell'esercito italiano: l'esercito italiano deriva storicamente da quello piemontese, il quale per strategie attendiste si guardò bene dall'intervenire in soccorso della città di Perugia.
In un periodo di imbarbarimento televisivo fascistizzante, in cui la politica è sempre più prona all'influenza vaticana e nel momento in cui tutti sono chiamati a fare sacrifici ma dove i preti continuano a godere di privilegi
finanziari, noi cittadini laici oltre a rivendicare la nostra identità, teniamo ad affermare l'idea di una società liberata dalle influenze di qualsiasi religione.

IL COMITATO PIETRO CASTELLINI

Aderisce: Associazione civiltà laica

PER INFORMAZIONI STORICHE SUL MARTIRE CASTELLINI:
PIETROCASTELLINI.OZIOSI.ORG
SCRIVI A PIETRO CASTELLINI: PIETROCASTELLINI@OZIOSI.ORG




Inserito mercoledì 13 giugno 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4997952