19/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> A proposito di ambiente...

A proposito di ambiente...
La teoria delle inadempienze è lunga. Comprende ancora i problemi legati alla zootecnia, alla realizzazione di impianti a biomasse, alla salvaguardia dei parchi, allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, alla salvaguardia del Tevere...

In questi giorni sono state chieste le dimissioni dell’assessore regionale all’ambiente e mobilità per la grave situazione debitoria di “Umbria Mobilità”.

Noi non abbiamo né la forza né l’intenzione di entrare nella polemica. Diciamo solo che dalla nostra esperienza non possiamo certo esprimere un giudizio positivo sull’azione dell’assessorato all’ambiente prima comunale e ora regionale. In questi ultimi anni, infatti, abbiamo seguito l’azione amministrativa in questo importante settore sia a livello comunale che regionale.

Alcuni anni fa, per dire, l’assessorato comunale aveva convocato un tavolo tecnico interistituzionale per cercare di risolvere i problemi causati dalla zootecnia nel nostro territorio, a Sant’ Enea. In quell’occasione partecipammo in rappresentanza dell’ambientalismo e fummo presenti ad una serie di incontri, senza che alla fine si giungesse ad alcuna conclusione. Il problema restò così com’era.

Si era trattato solo di uno pseudo - tentativo di coinvolgere più forze intorno ad un problema grave per ambiente e disagi alla cittadinanza, che non si intendeva in alcun modo risolvere. Anche se interessava gran parte del territorio regionale,  avrebbero dimostrato i fatti successi nell’area di Bettona.

Anche adesso, che le responsabilità per le politiche ambientali si stanno ripetendo a livello regionale, la teoria delle inadempienze è lunga. Comprende ancora i problemi legati alla zootecnia, alla realizzazione di impianti a biomasse, alla salvaguardia dei parchi, allo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, alla salvaguardia del Tevere per quel che riguarda il riconoscimento del progetto Parco Fluviale da parte della Regione, ecc….

Questioni tutte che sembrano dimostrare chiaramente come alcune responsabilità istituzionali molto importanti possano essere utilizzate solo ai fini di mantenere un sistema di potere personale che abbia precisi risvolti elettorali.




Comitato di salvaguardia ambientale di San Martino in Campo

Inserito martedì 28 agosto 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4451208