29/01/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Figuratevi: esiti entusiasmanti della 25a edizione

Figuratevi: esiti entusiasmanti della 25a edizione
Lettera aperta di Mario Mirabassi


FIGURATEVI ....di essere bambini, 25° edizione, consegue uno strepitoso successo di pubblico.  Un successo che supera qualsiasi aspettativa. Un grande pubblico di bambini e famiglie, quasi raddoppiato rispetto alla passata edizione che accolse decine di migliaia di spettatori, ha popolato la grande area verde di Pian di Massiano nei quattro giorni della manifestazione, partecipando attivamente e con entusiasmo alle più di quaranta postazioni installate nel parco a cura delle più qualificate agenzie educative presenti sul territorio.

Si è riusciti anche quest'anno a dare vita ad una Festa della creatività e del gioco unica nel suo genere in Italia. Questo esaltante risultato è dovuto essenzialmente alla qualità delle scelte operate da Tieffeu, che caratterizzano da  anni l'evento sul piano dei contenuti. La qualità della vita nella città, sostenuta da valori portanti quali: la difesa dell'ambiente, la pace e i diritti, ma anche altri contenuti connessi, quali la sicurezza, la libertà espressiva ecc.

Tutti elementi essenziali di un progetto futuro di società che pone simbolicamente al centro i bambini, ma che riguarda tutti e che tutti dobbiamo contribuire a realizzare concretamente.....

"FIGURATEVI...DI ESSERE BAMBINI".  Una chermesse o più semplicemente una festosa vetrina delle migliori offerte EDUCATIVE ; gratuita e non commerciale. Un contenitore aperto a tutti quelli che vogliono dare un contributo qualificato a realizzare una società del domani. Una concreta dimostrazione che il nostro territorio è vivo e che esprime cose di grande pregio.....

Il Festival in questo senso, è un omaggio a tutti quelli che, dalle istituzioni, dall'associazionismo o dal professionismo culturale e sociale sono in prima linea a gestire le numerose iniziative permanenti sul territorio, di cui purtroppo si parla poco.

Il Festival, così, ha cercato di dare un contributo a farle conoscere e a promuoverle, amplificando la loro fondamentale e preziosa esistenza.

Nostro scopo (noi che siamo ottimisti) è stato di  invertire una tendenza diffusa  che  mette  in evidenza (spesso strumentalmente) soltanto gli aspetti critici di una società, ignorando tutto il resto. Noi siamo tra quelli che misurano il proprio ottimismo nell'azione quotidiana; e  che si guardano intorno cercando il meglio per questa città;  e quando i risultati sono tangibili siamo determinati nel porli  all'attenzione dei cittadini pensando di svolgere una funzione sociale.

Colgo l’occasione per rivolgere un caloroso ringraziamento a tutti, sottolineando che la  partecipazione di gran parte dei protagonisti della manifestazione è stata totalmente gratuita - è giusto farlo sapere - ed è stata di altissimo livello: “La creatività a basso costo” (…sic !)  è talvolta indice di altissima qualità, vedi il festival Figuratevi.

I nostri parametri  di riferimento per una valutazione sui risultati sono assolutamente diversi da quelli in uso negli affari. Non è detto che quello che costa poco valga anche poco. Si, è proprio vero, il Festival è costato pochissimo, perché è diventato un appuntamento importante da non mancare per molti soggetti che agiscono sul terreno educativo, soggetti che condividono un’idea…. questa è la ragione del miracolo che ogni anno si ripete. 

Bisogna anche dire che l’Assessorato alla Cultura del Comune da sempre sostiene il nostro impegno nei confronti dei ragazzi, non solo condividendo il progetto del Festival, ma anche contribuendo al finanziamento e all’approntamento dei servizi necessari per installare le numerose strutture necessarie a svolgere la manifestazione; un ringraziamento speciale va all’Assessore Cernicchi con il quale condividiamo la stessa passione civile e l’impegno.

Ora, incoraggiati dai risultati ottenuti occorre andare avanti,  consolidando quello che abbiamo realizzato, potenziando ulteriormente con nuove idee il profilo dell’evento, facendolo di nuovo diventare, come lo fu quindici anni fa il grande festival internazionale delle Figure animate, tra i primi d’Europa e conosciuto in tutto il mondo.  Per questo non basta il nostro impegno, occorrono risorse economiche, possibilmente provenienti da sponsorizzazioni qualificate, che condividono i contenuti moderni del Festival e che siano interessati ad un investimento sociale.

Ma torniamo all’evento. È  stata una grande festa colorata della creatività e del gioco; molto gradita nei suoi aspetti ludici ed interattivi, propri di un contesto estivo: ci si divertiva imparando, attraverso una pratica diretta delle esperienze.

Di grande successo i diversi Laboratori sull’Arte, sulla Danza, sul Teatro, sul Circo, sulla Scienza e sull’Alimentazione, così come le attività a carattere ludico, in particolare da sottolineare il lavoro del “Cai” e di “Alberi maestri” con le loro arrampicate; un particolare encomio alla attività svolta dal “Centro ippico di S. Biagio della Valle”, così come quella svolta con gli asinelli di “Asinergie”, ma anche dalla sezione “La sicurezza è in gioco da ragazzi” a cura delle Forze dell’ordine e della Protezione civile; bello e molto apprezzato lo spazio dedicato ai Libri e ai Giochi dal mondo  degli “Uffici della Cittadinanza” nonché lo spazio dedicato ai “Saperi dei Nonni”. Lo spazio dedicato alla Educazione ambientale ha suscitato un vivo interesse da parte dei bambini che hanno partecipato numerosi ai laboratori condotti dai centri “Cridea” della Regione Umbria, dalla Forestale e dall’Arpa Umbria. 

Di grande gradimento sono stati gli spettacoli di Teatro di Figura, che hanno registrato sempre il pienone; sono state invitate le migliori compagnie operanti in Italia e alcune provenienti da diversi paesi europei e dell’America latina.

Sono soddisfattissimo di questo risultato, che ci impegna costantemente da 25 anni, i nostri sforzi per crescere negli anni sono stati premiati….ora, tratte la dovute considerazioni sui positivi risultati conseguiti, non resta che iniziare un nuovo percorso che ci porterà a realizzare il grande evento del prossimo anno ed in proiezione il grandissimo evento per il 2019.

Il Direttore Artistico

Mario Mirabassi

 www.figuratevi.com




Inserito venerdì 31 agosto 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5009135