26/05/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Rometti risponde alla accuse di Remo Granocchia

Rometti risponde alla accuse di Remo Granocchia
Diritto di replica per l'assessore regionale (da FaceBook)
Comunicato Rometti su affermazioni Granocchia

pubblicata da Silvano Rometti il giorno Lunedì 1 ottobre 2012 alle ore 12.43 •

Le affermazioni che sono state fatte nell’edizione del TG3 Umbria delle 19,30 di ieri sera (domenica 30 settembre), nel corso del servizio sul progetto di impianto a biogas di S. Egidio, e che stanno circolando in questi giorni attraverso la rete, non sono altro che l’ennesima aggressione politica da parte di Remo Granocchia nei miei confronti e per le quali ho dato mandato al mio legale di depositare apposita querela.

Si parla infatti di conflitto di interessi utilizzando argomenti che non hanno alcun fondamento.
La società di cui parla Granocchia, altro non è che un soggetto commerciale che tutti coloro che realizzano un qualsiasi impianto fotovoltaico con potenza superiore a 20 kw sono, obbligatoriamente, tenuti ad attivare. Questa società, al di la di alcune definizioni giuridiche sugli aspetti societari, ha il solo ed esclusivo scopo di stabilire il rapporto economico con il GSE per quel che riguarda l’energia prodotta e gli incentivi di legge previsti per l’impianto medesimo.

Tutto ciò è quanto risulta, per altro, dalla documentazione che è stata depositata presso la Camera di Commercio per l’avvio dell’attività, in cui si dichiara testualmente che l’unica attività esercitata è “PRODUZIONE E VENDITA DI ENERGIA ELETTRICA A MEZZO DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI”.
Le società a responsabilità (S.R.L.) non possono svolgere attività di consulenza come erroneamente (o falsamente) affermato, a meno che non abbiano dipendenti iscritti agli albi professionali; nel caso specifico, la titolare della società, cioè mia figlia, non possiede alcuna competenza in materia ambientale essendo laureata in legge.

Mi chiedo poi, e vi chiedo, se qualora vi fosse stato da parte mia qualcosa di poco trasparente o un possibile conflitto di interessi, avrei potuto indicare quale sede di tale società la mia abitazione?.
Questa società non ha nulla a che fare con impianti a biomasse e men che meno con l’impianto di S. Egidio.
Tutta la Regolamentazione Regionale in materia è il frutto di un lungo lavoro di confronto, condiviso e concordato con i comuni umbri e gli altri soggetti, istituzionali e non, previsti.

Il Regolamento di cui si parla ha infatti stabilito tutta una serie di misure che prevedono, insieme all’iter per il rilascio delle autorizzazioni, le modalità di realizzazione, le distanze, le aree non idonee per la realizzazione di impianti per la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.
Vorrei ricordare, in conclusione, che l’Umbria è l’unica regione che ha inserito una distanza di rispetto dalle abitazioni di questi impianti, che pur non comportando nessun pericolo per la salute, potrebbero produrre un disagio a causa di cattivi odori provenienti dalla fermentazione di prodotti agricoli dedicati alla produzione di biogas, escludendo categoricamente la possibilità di utilizzo di rifiuti, che attengono ad altra apposita programmazione della regione.

Proprio a tale scopo, il regolamento contiene una serie di criteri progettuali, a cui devono attenersi i proponenti, per l’abbattimento delle emissioni odorigene (piantumazione di specie arboree autoctone, adeguati sistemi di copertura dei siti di stoccaggio) .
Sugli impianti per la produzione di biogas, che rappresentano uno degli obiettivi prioritari nella programmazione della Comunità Europea per la produzione di energia elettrica, a cui anche l’Umbria deve obbligatoriamente adeguarsi, circolano spesso informazioni false e allarmistiche, che alimentano nella popolazione timori e preoccupazioni infondate. La Regione, a tal proposito, sta elaborando una campagna di comunicazione che possa sgombrare il campo da inesattezze, apprensioni immotivate e strumentalizzazioni politiche.

per chi volesse confrontare le affermazioni dell'assessore con il documento di costituzione della socieà che circola in rete può scaricarlo qui


Inserito mercoledì 3 ottobre 2012


Commenta l'articolo "Rometti risponde alla accuse di Remo Granocchia"

Commenti

Nome: Franz
Commento: Voi finti politici avete sempre delle scuse riguardo i vostri futili interessi. E' ora che ti dimetti dalla carica sig. Rometti. Vai a lavorare e guadagnati il pane onestamente come fa la maggior parte dei cittadini italiani. A casaaaa !!!!

Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4656811