23/07/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> BIOMASSE: ritirare la delibera 494 e ripartire con il dialogo

BIOMASSE: ritirare la delibera 494 e ripartire con il dialogo
Basta blitz, è necessario coinvolgere amministratori locali e cittadini per evitare che una straordinaria opportunità si trasformi in un boomerang.

“La delibera 494 che modifica il regolamento regionale sulle biomasse va immediatamente ritirata. E' necessario aprire subito un confronto, seppur tardivo, con le amministrazioni locali e con i cittadini per evitare che una opportunità straordinaria come quella della produzione di energia da fonti rinnovabili abbia l'effetto di un boomerang e si trasformi soltanto in un malcontento inarrestabile fra le popolazioni dei territori coinvolti”. Con queste parole Oliviero Dottorini, capogruppo dell'Italia dei Valori in Consiglio regionale, torna a chiedere all'assessore Rometti di ritirare la famigerata delibera 494 che di fatto deregolamenta il settore delle biomasse, accorciando le distanze degli impianti dalle abitazioni e aprendo alle importazioni di biomasse da fuori regione e da fuori continente.
“Stanno nascendo comitati spontanei in tutto il territorio regionale – prosegue Dottorini - e sono ormai decine di migliaia le firme di cittadini che chiedono di bloccare le richieste di impianti in corso. Le ultime vicende di Ponte Valleceppi e di Fossato di Vico sono segnali eloquenti e ci dicono che occorre al più presto sgomberare il campo da atti evidentemente non rispondenti alle reali necessità di trasparenza e compatibilità ambientale. L'assessore Rometti deve prendere atto di questa situazione e comprendere che non è possibile proseguire a dispetto dei cittadini e delle amministrazioni locali. E' necessario ritirare subito la delibera 494 e riaprire una discussione sul regolamento regionale, ripartendo con un dialogo che coinvolga realmente non solo il Consiglio regionale, ma anche amministratori e cittadini”.
“Già a giugno – conclude il capogruppo Idv - avevamo chiesto formalmente una riunione di maggioranza per discutere della delibera 494 che la Giunta ha adottato senza coinvolgere il Consiglio regionale. Quella nostra richiesta è rimasta lettera morta. Ora sta venendo fuori con evidenza che quel blitz silenzioso e non partecipato per allargare le maglie del regolamento sulle biomasse sta producendo effetti devastanti ed è indispensabile porvi rimedi seri e condivisi”.

 

Perugia, 3 ottobre 2012



--
-------------------
Per qualsiasi informazione: 0755763236 - 3386980911




Oliviero Dottorini

Inserito mercoledì 3 ottobre 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4736605