21/09/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Il sapore etico del cioccolato

Il sapore etico del cioccolato
Altrocioccolato: prima giornata. "Una festa dal sapore etico" Castiglione del Lago dal 12 al 14 ottobre                
Una prima giornata che ha visto protagonista il sapore etico del cioccolato. Ad inaugurare la prima giornata di Altrocioccolato, la manifestazione organizzata da Umbria Equo Solidale  e che si terrà a Castiglione del Lago dal 12 al 14 ottobre, è stata madame Jeanine Tagliante Saracino ambasciatrice della Costa D'Avorio. "Il cacao- ha spiegato- è la prima produzione della Costa D'Avorio. Una terra martoriata e che pero' ha come nuove prospettive quelle di fare diventare i contadini stessi della Costa D'Avorio i primi beneficiari della produzione di cioccolato. Altrocioccolato è un percorso che ci interessa molto, non solo per una questione di produzione del cacao, ma anche per la possibilità di garantire ai giovani ivoriani che lavorano  nelle piantagioni di cacao, di avere la giusta formazione e l'equo compenso per il lavoro". Nel corso della giornata è stato ricordato anche Bernard Zadi Zaourou, l'intellettuale  e ministro della cultura della Repubblica di Costa D'Avorio che ha lottato con le armi della cultura per i diritti dei suoi cittadini. A ricordarlo è stato il fratello Eugene che ha raccontato la vita, all'insegna della generosità di Bernard. Ad accompagnarlo in questo racconto anche  Natasa Raschi, traduttrice e ricercatrice di lingua francese. A dare il saluto delle istituzioni anche il sindaco di Castiglione del Lago. "Mi auguro- ha spiegato- che tutte le forze solidali dell'Umbria percepiscano il senso di una manifestazione di grande significato politico". Sulla stessa linea anche Carla Casciari vicepresidente della Regione Umbria. "La legge regionale - ha detto- investe nella scuola e nella cultura, affinché la cooperazione diventi meccanismo di coesione sociale e sviluppo". A concludere i lavori Andrea Mecozzi coordinatore Altrocioccolato. "Il sapore di queste giornate- ha concluso- ha il sapore dell'etica, del rispetto dei diritti di chi lavora e una garanzia di qualità. Con la Costa D'Avorio, stiamo portando avanti importanti percorsi che possono garantire, anche attraverso la filiera corta, i diritti per i contadini che lavorano nelle piantagioni di cacao e il giusto prezzo di un prodotto di eccellenza".
L'ufficio stampa
Laura Galesi 3391030545


Inserito domenica 14 ottobre 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5310608