15/09/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Armi: F-35, bugie d'alta quota

Armi: F-35, bugie d'alta quota
La Difesa ammette un consistente aumento di costi

Ogni aereo viene oltre 40 milioni di dollari in più rispetto a quanto dichiarato tra febbraio e marzo al Parlamento e ai giornali.

Oggi su famigliacristiana.it
<<http://www.famigliacristiana.it/volontariato/organizzazioni/articolo/f-35-le-bugie-volano-basso.aspx>>

di Flavio Lotti, coordinatore nazionale della Tavola della pace

L'aumento è notevole: da 80 a 127,3 milioni di dollari per aereo. Se va bene. Perché in una variante più sofisticata si arriva a 137,1 milioni per velivolo. Mica poco in tempo di spending review. Gli F-35 sono aerei prodotti dal colosso statunitense Lockheed Martin. Chi li costruisce e chi li compra li definisce pudicamente mezzi multiruolo. In realtà sono aerei versatili che possono sia difendere (comportandosi dunque da caccia) che attaccare (alla stregua di veri e propri bombardieri; magari portando anche ordigni nucleari). Soprattutto sono pozzi senza fondo. Costano un occhio della testa.

Rete disarmo, Sbilanciamoci, la Tavola della pace (sempre appoggiati in questa battaglia da una parte significativa del mondo cattolico) lo sostengono da tempo, ripresi con puntualità da Famiglia Cristiana. Ora la conferma è ufficiale. L'ammissione dell'impennata della spesa viene direttamente dal generale Claudio Debertolis, segretario generale della Difesa e direttore nazionale degli armamenti, che lo ha dichiarato in una lunga intervista al magazine Analisi Difesa.

L'articolo prosegue su:
<<http://www.famigliacristiana.it/volontariato/organizzazioni/articolo/f-35-le-bugie-volano-basso.aspx>>

Flavio Lotti, coordinatore nazionale della  



Tavola della pace

Inserito giovedì 18 ottobre 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4814803