21/02/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Fcu lascia a piedi pendolari e studenti

Fcu lascia a piedi pendolari e studenti
I Verdi: Urge un eadicale cambiamento di rotta

"Gravissimo quanto accaduto. I vertici aziendali si assumano le proprie responsabilità e motivino i continui disservizi"

“E’ estremamente grave che il 17 dicembre non sia partito il treno delle 05:56 da Sansepolcro diretto verso Perugia”. Lo ha dichiarato Stefano Lucaccioni, responsabile Trasporti e Mobilità dei Verdi dell’Umbria, secondo il quale “i vertici aziendali devono assumersi le proprie responsabilità”.
“Il fatto sconcertante, che ha lasciato a piedi tanti lavoratori e studenti residenti nella Valtiberina e nella zona nord del perugino che è già gravissimo di per sé, è aggravato dal fatto che tale corsa, una delle più utilizzate dai pendolari, ricade nelle fasce orarie garantite. I vertici Fcu non facciano lo scaricabarile – aggiunge l’esponente del Sole che Ride – devono rispondere davanti ai pendolari e all’opinione pubblica dei continui disservizi e delle vessazioni come quella accaduta”.
“Urge che le istituzioni intervengano rapidamente - spiega Lucaccioni - in particolare la Regione, che controlla l’intero capitale sociale dell’azienda, deve agire perentoriamente, imponendo un drastico cambiamento. Ci preme sottolineare, inoltre, che i nuovi orari, entrati in vigore in questi giorni, sono penalizzanti per l’utenza: per esempio lo slittamento del treno da Perugia S. Anna diretto a Sansepolcro, dalle 14:08 alle 14:22 comporterà ai pendolari che risiedono più lontano, di far ritorno anche oltre le 15:45. Alla faccia della mobilità sostenibile!”
 “La nostra linea è da sempre costruttiva, se serve per un miglioramento della qualità del trasporto pubblico – prosegue l’esponente ecologista – tuttavia dobbiamo constatare con amarezza che col passare del tempo aumenta l’inefficienza del servizio della Ferrovia centrale umbra. Tali situazioni purtroppo stanno spingendo molti pendolari verso l’utilizzo dell’auto per gli spostamenti quotidiani, con tutte le pessime conseguenze economiche, ecologiche e di sicurezza connesse. Urge pertanto un radicale cambiamento di rotta”.

Perugia, 18 dicembre 2008
Federazione dei Verdi dell’Umbria – Via Felice Ciatti 15 – 06124 Perugia
Telefono e Fax 0755729855 – email: info@verdi.umbria.it



Stefano Lucaccioni


Inserito giovedì 18 dicembre 2008


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5038057