11/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> I danni delle inondazioni

I danni delle inondazioni
Prevenire costa molto meno che riparare i disastri, ma forse è proprio per questo che non si fa manutenzione

Ci risiamo. Ancora una volta a contare danni e a piagnucolare lo stato di calamità naturale. Tra dieci giorni già penseranno a tutt'altre questioni e in particolare alla prossima scadenza elettorale. Questo faranno i nostri amministratori regionali insieme alle forze politiche di cui sono espressione. I cittadini devono arrangiarsi come possono. Ogni quattro o cinque anni la stessa storia. Case capannoni centri commerciali interi paesi tutti sott'acqua. Centinaia di milioni di danni e la colpa sembra sia solo del Padreterno distratto. Mai una  autocritica. Le campagne e in particolare le zone montane sono lasciate in abbandono e nell'incuria totale. La regimentazione delle acque non porta voti e per questo  non viene presa in considerazione. Di investire sulla tutela ambientale  neanche se ne parla. Della manutenzione dei fossi, dei torrenti e dei fiumi  si parla solo a  disastro avvenuto e solo per pochi giorni. Bisogna cambiare  registro. C'è tanta disoccupazione e per questo vanno incentivati i giovani che vogliono tornare a lavorare la terra. Parallelamente vanno vanno tutelati i prodotti  agricoli  nostrani che devono trovare uno spazio commerciale  sbarrando la strada alle importazioni dai paesi esteri. Deve finire questa cementificazione selvaggia con un consumo del suolo insopportabile specialmente nelle zone agricole di pregio di pianura. Se non  si affrontano questi problemi alla radice ma si rincorrono i disastri e le emergenze, tra  cinque anni se non prima saremo di nuovo a contare  danni e paesi disastrati. Prevenire costa molto meno che riparare i disastri, ma forse è proprio per questo che non si fa manutenzione.

                                                                



Federazione regionale dei Verdi dell'Umbria

Inserito domenica 18 novembre 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4944536