27/01/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Ricordando Claudio Spinelli in cento sue poesie, a dieci anni dalla scomparsa

Ricordando Claudio Spinelli in cento sue poesie, a dieci anni dalla scomparsa
All'Accademia del Donca, Lunedì 10 dicembre


Sala dei Notari, ore 17 

Sandro Allegrini presenta: “Ricordando Claudio Spinelli in cento sue poesie, a dieci anni dalla scomparsa”. Letture del Trio perugino del Dónca (Bennati, Corbucci, Zampetti) e di Mariella Chiarini

L’Accademia del Donca ricorda, a dieci anni dalla morte, il poeta perugino Claudio Spinelli, individuato e prescelto come suo “nume tutelare”.
Fin dalla sua nascita (avvenuta sette anni fa), l’Accademia della peruginità intese richiamarsi alla pagina e all’esempio di Claudio, un grande perugino, amante appassionato della sua città e ricambiato con altrettanta ammirazione dai concittadini.
La pagina del massimo autore nella lingua del Grifo costituisce un parametro costante dell’Officina del dialetto i cui membri hanno pubblicato una vasta serie di volumi di poesia, sempre richiamandosi a quel paradigma esemplare.
La manifestazione è volta soprattutto a ricordare la figura dello Spinelli privato, ma anche uomo delle istituzioni, attraverso una selezione di composizioni in cui l’autore declina le fasi della propria vita e del proprio impegno.
Dunque si potranno ascoltare momenti dello Spinelli privato (i figli, la moglie, i genitori, l’amore per Perugia, la sua filosofia di vita, la maturità) così come poesie riferite alle molteplici attività ufficiali svolte attraverso gli anni.
Claudio Spinelli, nel fecondo periodo dagli anni Settanta ai Novanta, fu segretario regionale della Uil, presidente Eca (Ente comunale assistenza), presidente del Sodalizio San Martino, presidente dell’Accademia di Belle Arti “Pietro Vannucci”, presidente del Comitato Regionale dell’Inps, consigliere regionale PRI, presidente del Consiglio Regionale dell’Umbria, assessore regionale all’Agricoltura, segretario nazionale pensionati Uil.
Un’occasione per riscoprire anche le pagine più intime e meno lette in pubblico.
La manifestazione, a ingresso libero, è tra le iniziative proposte dal Comune di Perugia per il periodo delle festività.




Inserito mercoledì 5 dicembre 2012


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5006160