07/08/2020
direttore Renzo Zuccherini

Home >> L'ultimo giorno di Carnvalino

L'ultimo giorno di Carnvalino
Pretola 12 febbraio 2013

La tradizione di Carnvalino ristabilita quest’anno a Pretola termina in coincidenza del Martedì Grasso, con il rito della sepoltura della piccola statuetta antropomorfa rappresentante il Carnevale. Si compie il rito della ciclicità proprio di ogni festa popolare. Ogni Martedì Grasso Carnvalino tornerà sottoterra e li vi starà fino al successivo primo giorno di Carnevale.
Così, ogni 17 gennaio Carnvalino rinascerà e con lui il nuovo anno e il periodo grasso del Carnevale che il bucciottino rappresenta. Come scrive Mircea Eliade nel saggio il Mito dell’Eterno Ritorno "Ogni nuovo anno è una ripresa del tempo al suo inizio, cioè una ripetizione della cosmogonia.”
Dalle ore 20 nella Piazza di Pretola sarà acceso un grande falò intorno al quale la gente si rifocillerà con carne e dolci, poi avranno luogo le esequie di Carnevalino e dal quel momento, per quaranta giorni inizierà il periodo di purificazione che coincide con la Quaresima. Sacro e Profano ancora una volta si sposano in una genuina festa popolare.




Inserito martedì 12 febbraio 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 5255632