10/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> L'associazione terrorista sognata da Lorenzetti e Ganzer non c'è più

L'associazione terrorista sognata da Lorenzetti e Ganzer non c'è più
La sentenza d’appello del processo Brushwood ha cancellato il teorema terrorista

La sentenza d’appello del processo Brushwood che si è avuta il 13 febbraio 2013, intorno alle 17, ha cancellato il teorema terrorista proposto dal capo dei Ros il Generale Ganzer (condannato a 14 anni per spaccio internazionale di stupefacenti) e utilizzato dalla ex Presidente della Regione Maria Rita Lorenzetti (inquisita nell’ambito della sanitopoli umbra e per i lavori dell’Alta Velocità a Firenze) per presentarsi come vittima di un complotto mai esistito.

Andrea assolto (aveva  solo una colpa, essere amico di Michele), a Michele tolta l’associazione sovversiva sono rimasti i reati minori e una condanna a 2 anni e tre mesi. 12 mesi a Dario e 11 a Damiano.

Il piccolo esercito terra-aria piombato su Spoleto il 23 ottobre 2008 è stato giustificato da chi ha organizzato l’operazione come necessario a prendere 5 pericolosi terroristi internazionali. La realtà è che vennero a prendere nella nostra città cinque ragazzi per cui bastava suonare il campanello di casa e chiedere che si presentassero in caserma.

Ma questo non era utile né a Ganzer, né alla Lorenzetti.

L’operazione mediatica messa in piedi, con la notizia sparata su tutti i TG nazionali, subito condannata dall’intera città di Spoleto, compreso il Consiglio Comunale che ne bollò all’unanimità la natura propagandistica che nulla aveva a che fare con la realtà dei 5 ventenni, era invece quello che serviva già allora a Ganzer e Lorenzetti.

La sentenza di oggi fa giustizia anche dell’assurdo giuridico di una associazione terrorista a 2 con cui in primo grado venne comminato il reato associativo su richiesta del PM Comodi, a Michele e Andrea, trasformando un’amicizia, in un qualcosa che non esiste in nessuna legge e in nessuna  sentenza giuridica in Italia.



Comitato 23 Ottobre


Inserito sabato 16 febbraio 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4943370