08/12/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Sgioglimento dell'Idv: un'opzione saggia e lungimirante

Sgioglimento dell'Idv: un'opzione saggia e lungimirante
Sciogliere l'Idv per mettersi a disposizione di un reale progetto di cambiamento

“Mettere passioni e competenze a disposizione di chi crede in un reale progetto di cambiamento senza attardarsi in operazioni di autoconservazione”.

“Sciogliere Idv, per mettersi a disposizione di un reale progetto di cambiamento, credo sarebbe la scelta più saggia e lungimirante. Un’operazione coraggiosa in questa direzione sarebbe dovuta avvenire già in occasione delle elezioni politiche, ma oggi ritengo risulti ineludibile”. E' quanto ha dichiarato Oliviero Dottorini, capogruppo Idv in Consiglio regionale.

“Oggi più che mai dobbiamo ritenerci a disposizione di chi - sia attraverso movimenti di critica radicale al sistema sia in forme più interne agli assetti politici esistenti - tenta di porre in discussione gli attuali paradigmi del nostro modello di sviluppo e le logore liturgie della politica tradizionale. Idv avrà un senso se saprà mettere competenze e passione al servizio di questa, pur embrionale, possibilità di cambiamento. Operazioni di autoconservazione o di difesa corporativa risulterebbero abbastanza velleitarie, oltre che incomprensibili”.



Oliviero Dottorini

Inserito giovedì 7 marzo 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4939545