19/01/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> No alla guerra dei rifiuti

No alla guerra dei rifiuti
La strada di Mantignana riaptre ai camion. Ai tanti Amministratori Pinocchio che ora invocano la realizzazione di un inceneritore nel nostro territorio, proponiamo di imboccare finalmente l ’unica strada realistica e utile per i cittadini: la strategia RIFIUTI ZERO

CittadinanzAttiva ha più volte sollecitato, inutilmente, un confronto con l’Amministrazione comunale di Corciano e con i Sindaci dell'Ati2 sui problemi e sui limiti finora evidenziati nella gestione dei rifiuti. Aver puntato tutto sulla discarica (per di più a basso costo di conferimento) si è rivelato un vero fallimento: BORGOGIGLIONE È DIVENTATO UN AFFARE, alle spalle dei cittadini-contribuenti! - Alla discarica di Borgogiglione arrivano i rifiuti da tutta la provincia, ma nessun amministratore vuole dire esattamente quante tonnellate e quanti camion transitano giornalmente. - Il Piano di ampliamento approvato appena un anno fa (da 600 mila mc. si arriverà a 1 milione 530 mila in 10 anni) prevedeva il passaggio di soli 14 camion al giorno, oltre alle 3 autobotti del percolato. Al momento i conferimenti in discarica sono molti di più e non sempre i camion rispettano orari e prescrizioni per limitare il disagio dei residenti. - Dopo i forti contrasti che avevano bloccato i camion, i sindaci si sono messi d ’ accordo per rimuovere i divieti dalle strade, “ ripartendo dal Piano originario e dalla suddivisione del traffico dei rifiuti sui percorsi già autorizzati ” da Magione, Passignano, Corciano e Umbertide. - Da quanto si vede, però, con qualche cambiamento non da poco, per questo le proteste continuano, e appaiono giustificate... Se per Mantignana (Le Fratte) sono consentiti fino a 30 camion al giorno, il disagio per i residenti è evidente e insopportabile. Positiva almeno la scelta di utilizzare l ’ indennità di disagio ambientale per migliorare la viabilità e realizzare la “ bretella di Umbertide ” , che potrebbe ridistribuire meglio i transiti. A NOI STA A CUORE IL NOSTRO TERRITORIO con i suoi pregi e la sua vocazione specifica. Per questo, non da oggi e non per strategie elettorali, CittadinanzAttiva contrasta gli insediamenti ad alto impatto ambientale (l'ampliamento della discarica, come già le cave…), che seguono un vecchio modello di sviluppo, subalterno e non sostenibile. L'incremento del traffico “ pesante ” , connesso con questi insediamenti, va a scaricarsi su una rete viaria inadeguata e crea forti disagi e problemi di sicurezza per gli abitanti. D’accordo anche con i cittadini di Colle Umberto, riteniamo illegittimo e sbagliato far inerpicare i camion sulla stradella del Belveduto, priva di adeguate misure di sicurezza. Curioso che gli amministratori di Perugia, candidata a “capitale europea della cultura 2019”, trascurano proprio ora un bene prezioso come la Villa rinascimentale Colle del Cardinale e sospendono il vincolo di tutela apposto dal Ministero Beni e Attività Culturali. Temiamo che questo sia solo un “cavallo di troia” per ulteriori devastazioni. A NOI STA A CUORE BORGOGIGLIONE Il Piano di ampliamento della discarica ci preoccupa moltissimo: tenuta della barriera impermeabilizzante a distanza di anni, produzione di percolato e di emissioni gassose in gran quantità, gestione in parte “a bio-reattore” , cioè una modalità ben più complessa di quella tradizionale. Ma soprattutto, il monitoraggio della discarica, che tanti dubbi ha sempre sollevato tra gli abitanti della zona, non prevede la partecipazione attiva dei cittadini e delle associazioni civiche. Il flusso dei camion può e deve essere ridotto, con un forte impegno nella raccolta differenziata e la diminuzione dei rifiuti in tutti i Comuni, come previsto dalle normative vigenti. Ai tanti Amministratori Pinocchio che ora invocano la realizzazione di un inceneritore nel nostro territorio, in contrasto con le nuove normative oltre che dannoso, proponiamo di imboccare finalmente l ’unica strada realistica e utile per i cittadini: la strategia RIFIUTI ZERO.



CittadinanzAttiva Corciano

Inserito martedì 26 marzo 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4451219