23/07/2019
direttore Renzo Zuccherini

Home >> Giornata dei bambini Palestinesi

Giornata dei bambini Palestinesi
Non è una festa, ma è un giorno terribile, destinato a evidenziare il trattamento riservato ai bambini palestinesi da parte delle autorità di occupazione israeliane

- 5 aprile 2013

La giornata dei bambini in tutto il mondo è destinata a onorare, proteggere e celebrare l’infanzia.
La Giornata dei bambini palestinesi, commemorata il 5 aprile di ogni anno, non è festa, ma è un giorno terribile, destinato a evidenziare il trattamento riservato ai bambini palestinesi da parte delle autorità di occupazione israeliane. Nel 2013, il giorno dei bambini cade in un periodo in cui gli arresti e la detenzione dei bambini da parte dei militari israeliani è diventato sempre più comune. “Defence for Children International-Palestina” riporta che il numero di bambini attualmente detenuti sotto l’occupazione israeliana arriva a 236. Nella città della Riva Occidentale (West Bank) di Al Khalil (Hebron), l’aumento di arresti di bambini è stato particolarmente evidente – due settimane prima del giorno dei bambini, 30 bambini sono stati attaccati e arrestati dai soldati israeliani mentre andavano a scuola, e testimoni oculari hanno affermato che sono stati apparentemente presi a caso davanti alla loro scuola ,vedi video--> http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=PDaMlJVcMkA

I bambini, che sono detenuti regolarmente a Al Khalil, in genere hanno le mani legate e sono confinati in spazi oscuri e chiusi come sono i posti di controllo (checkpoint) attrezzati di container di reclusione, insieme a soldati che impediscono l’accesso ad osservatori dei diritti umani e, in alcuni casi, anche alle famiglie dei bambini. Ci sono rapporti regolari di percosse, minacce e torture nel tentativo di costringere i bambini ad ammettere crimini.

Nei posti di blocco a Al Khalil, ci sono immagini sfocate di volti di bambini, presumibilmente prese da dimostrazioni, stampati e attaccati alle pareti, in modo che i soldati possano tentare di identificare i bambini che passano di lì sulla strada per la scuola. Una recente indagine dell’Unicef, sui bambini in Israele sotto detenzione militare, descrive l’intero processo che si verifica spesso in arresti e condanne di bambini, criticando Israele per le carenze nella tutela dei diritti dei minori derivanti da tali politiche e per l’omissione di principi giuridici come la Convenzione contro la tortura e la Convenzione sui diritti del Bambino. Chiediamo la fine dell’occupazione, in modo che il giorno dei bambini palestinesi possa essere una celebrazione dell’infanzia e dei diritti dei bambini, piuttosto che un giorno per combattere contro le ingiustizie commesse dal sistema israeliano contro i giovani della Palestina.


http://reteitalianaism.it/ - http://reteitalianaism.it/ 
 




Inserito lunedì 8 aprile 2013


Redazione "La Tramontana"- e-mail info@latramontanaperugia.it
Sei la visitatrice / il visitatore n: 4736589